Inter, non solo Young: anche Ranocchia verso la permanenza, i dettagli

·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Ridimensionare sì, smontare no. Perché è vero che da una parte c'è la crisi economica, ma è anche vero che l'Inter è reduce da uno scudetto vinto grazie alla forza del collettivo e all'apporto delle seconde linee. Per questo, complice una situazione finanziaria che resta critica e che obbliga ad ampi ragionamenti sui margini di manovra, i nerazzurri hanno iniziato a ri-valutare certe situazioni. A partire da Ashley Young e Matias Vecino, come raccontato nei giorni scorsi: l'ex United - che pareva destinato al Watford - è un profilo gradito al tecnico e può restare un altro anno. Situazione simile per il centrocampista: a un passo dall'addio, l'uruguaiano sarà invece valutato in ritiro e potrà giocarsi le sue chances.

AVANTI INSIEME - Ma non finisce qui. Perché l'Inter è pronta a trattenere con sé anche Andrea Ranocchia. Secondo quanto riporta l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, infatti, il difensore è vicino al prolungamento per un'altra stagione, fino a giugno 2022. Per lui pronto un ingaggio da un milione più bonus e la possibilità di vestire la maglia con cucito lo scudetto. Lui che, della rosa, era l'unico superstite del (pen)ultimo trionfo nerazzurro, la Coppa Italia del 2011.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli