Intermania, nuovo record di perdite nel bilancio: il confronto con Juve e Milan

·2 minuto per la lettura

2021 a due facce per l'Inter: campione d'Italia sul campo, ma maglia nera nei bilanci della Serie A. Oggi il Consiglio d'Amministrazione del club nerazzurro ha approvato l'esercizio finanziario chiuso lo scorso 30 giugno con una perdita di 245,6 milioni di euro. Un nuovo record negativo nella storia del calcio italiano, battendo il passivo da 209,9 milioni della Juventus di due settimane fa.

Nella stagione precedente (2019/2020) il club bianconero aveva chiuso il bilancio con una perdita di 89,7 milioni, l'Inter con un rosso di 102,4 milioni. Entrambi hanno più che raddoppiato i propri passivi, al contrario del Milan. Che ufficialmente non ha ancora comunicato i dati, ma chiuderà l'esercizio 2020/2021 con perdite dimezzate (96,4 milioni) rispetto a quelle dell'anno prima: 194,6 milioni di euro.

Per quanto riguarda i ricavi, il fatturato bianconero è calato di 92,7 milioni da 573,4 milioni a 480,7 milioni; quello dell'Inter di 8,6 milioni da 373,3 milioni a 364,7 milioni di euro. Il Consiglio d'Amministrazione della Juventus ha approvato la proposta di aumento di capitale sociale fino a un massimo di 400 milioni. Il bilancio dovrà essere approvato dall'Assemblea degli Azionisti, convocata per il prossimo 29 ottobre. Entro la fine dello stesso mese sarà convocata pure quella dell'Inter, anch'essa chiamata ad approvare il bilancio.

Chissà se sarà l'occasione giusta per rivedere Steven Zhang in Italia. Il presidente cinese dovrà fare chiarezza anche su altri temi, come le voci su una possibile cessione della società e la disponibilità a investire sul nuovo stadio di Milano. Pronto a essere assegnato al progetto di Populous (la Cattedrale), preferito a quello degli Anelli di Manica. Intanto domenica e lunedì ci sono le elezioni amministrative per il Comune, con eventuale ballottaggio il 17-18 ottobre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli