Inter, nuovo scenario per Skriniar: il PSG frena, c'è già l'accordo per il rinnovo

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Milan Skriniar non si tocca, lo striscione lasciano dalla Curva Nord sotto la sede dell’Inter non lascia alcun dubbio interpretativo: perso Bremer, non è ammesso alcun sacrificio in quella zona di campo. Anche perché Skriniar non è un calciatore come gli altri, lo slovacco negli anni ha dimostrato di essere un simbolo e un leader dei nerazzurri, non a caso prima D’Ambrosio e poi Handanovic (due che in quello spogliatoio hanno un peso specifico non indifferente) si sono spesi in prima persona chiedendo di fatto a Zhang di togliere il difensore dal mercato.

FRENATA PSG - Il presidente nerazzurro rimane concentrato sull’attivo da 60 milioni di euro da raggiungere entro il prossimo giugno, per cui dovessero arrivare offerte indecenti, tutti sono sacrificabili. Ma in merito a Skriniar va registrata la netta frenata del PSG, i francesi sono ancora fermi all’offerta da 50 milioni di euro, somma non sufficiente a convincere l’Inter a privarsi del calciatore.

LE CIFRE DEL RINNOVO - E allora cosa succedere se lo slovacco a fine mercato, come appare sempre più probabile, dovesse iniziare la stagione con l’Inter? A quel punto il calciatore e il club faranno valere l’accordo già raggiunto a maggio, prima della fine del campionato. Skriniar è pronto a mettere la sua firma sul contratto che lo legherà ai nerazzurri per altri cinque anni, un accordo che gli garantirà un compenso da circa 5,5 milioni di euro a stagione. Ingaggio lontano da quello proposto dal PSG (8+ bonus), ma questa questa differenza per Skriniar non rappresenta un problema, il calciatore è pronto a fare un altro passo verso l’Inter. L’ennesimo da quando è a Milano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli