Inter, per Bastoni si prepara un'asta tutta inglese: il Manchester United c'è, ma Conte ha 150 milioni in più

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

L'Inter ha valutato e poi ha preso la sua decisione. Per una questione di età, di valori tecnici destinati a crescere ulteriormente in prospettiva e di valutazione del cartellino, Alessandro Bastoni rappresenta il profilo migliore da sacrificare sull'altare del mercato per proseguire l'opera di risanamento del bilancio che il presidente Steven Zhang ha ribadito al tecnico Simone Inzaghi nella riunione fiume della giornata di ieri. L'ingaggio da "soli" 2,8 milioni, concordato col club nerazzurro al momento dell'ultimo rinnovo fino al 2024 siglato nell'estate scorsa, lo rende un giocatore appetito ed appetibile per diverse formazioni europee. In primis per quei club di Premier League che hanno già bussato alla porta di Marotta e che nelle prossime settimane sono attese con le prime proposte concrete.

ASTA INGLESE - L'esperienza e la visibilità accumulate nelle ultime tre stagioni europee con la maglia dell'Inter tra Europa e Champions League e con la maglia della Nazionale campione d'Europa hanno portato la valutazione di mercato di Bastoni già a livelli importanti, intorno ai 60 milioni di euro. Il Manchester United, che ha deciso di affidare la ricostruzione ad Erik ten Haag per tornare in primis in Champions League e poi ai massimi livelli di competitività in Premier League, è tra gli interlocutori più interessati al centrale classe '99 ed è pronto ad iscriversi ad un'asta che coinvolgerà altre squadre inglesi. Attenzione, per esempio, al Tottenham, allenato da quell'Antonio Conte che è tra i principali artefici della crescita esponenziale avvenuta nelle ultime stagioni per il ragazzo cresciuto calcisticamente nell'Atalanta.

I 150 MILIONI DI CONTE - Il raggiungimento del quarto posto in campionato, al termine di un avvincente testa a testa con l'Arsenal, ha immediatamente indotto il Tottenham a pianificare una strategia per blindare l'allenatore italiano, che nelle scorse settimane ha avuto qualche contatto col Paris Saint-Germain. Il board della formazione londinese ha infatti varato un significativo aumento di capitale, mettendo a disposizione circa 150 milioni di euro da reinvestire sul mercato per rinforzare la rosa e candidarsi per la prossima stagione per un ruolo da protagonisti in Premier. Gli Spurs sono alla ricerca in particolare di un centrale di piede mancino e Bastoni è uno dei profili tenuti maggiormente in considerazione. E mentre i rumors impazzano, il giocatore ha voluto ribadire comunque il suo forte attaccamento alla causa nerazzurra, postando una foto sulla propria pagina Instagram con due cuori coi colori sociali dell'Inter. Un indizio social che potrebbe tuttavia non allontanare le sirene di mercato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli