Inter pronta a rifarsi la difesa: anche Miranda a rischio, De Vrij e Manolas in lista

L'Inter effettuerà l'ennesima rivoluzione estiva: la difesa cambierà completamente con gli innesti possibili di De Vrij e Manolas. Miranda a rischio.

Se con l'arrivo di Pioli l'Inter era tornata a far registrare una certa solidità difensiva, questo non può dirsi per le ultime 5 partite in cui i nerazzurri hanno offerto prove horror nel reparto arretrato: ben 13 le reti subìte con Torino, Sampdoria, Crotone, Milan e Fiorentina, numeri che attestano l'involuzione di diversi giocatori.

Tra questi Joao Miranda, apparso non al meglio: se lo scorso anno il brasiliano era sinonimo di qualità e sicurezza, lo stesso non può dirsi per questa stagione in cui non è riuscito a rendere come previsto in più di un'occasione, finendo anch'egli sul banco degli imputati.

Secondo quanto riportato da 'La Gazzetta dello Sport', non è da escludere dunque un addio in estate quando ci sarà l'ennesima rivoluzione: nerazzurri pronti a rifarsi completamente la difesa e nel taccuino di Ausilio sono presenti i nomi di De Vrij, Manolas e Rudiger.

Con l'olandese ci sarebbe già un accordo per un quadriennale da 3.5 milioni a stagione: resterebbe da convincere la Lazio che chiede non meno di 25 milioni nonostante la scadenza di contratto nel 2018 e qualche acciacco fisico di troppo che ha fatto sorgere qualche dubbio ai nerazzurri.

Manolas costa ancora di più: per lui la Roma chiede non meno di 40 milioni, meno per Rudiger che però è considerato un punto di forza per i giallorossi. Il sogno dell'Inter resta però Marquinhos, attualmente in trattativa per il rinnovo col PSG.

Situazione terzini: Ausilio cercherà di pescare nel trittico composto da Darmian, Vrsaljko e Rodriguez, tutti profili che piacciono e per i quali ci sono stati dei contatti nelle ultime settimane.

Per quanto riguarda il mercato in uscita, saranno in molti a fare le valigie: Sainsbury e Yao dovranno trovarsi un'altra sistemazione, così come Andreolli che però ha qualche chance di rimanere in virtù del suo status di italiano cresciuto nel vivaio nerazzurro. In caso di offerta congrua Brozovic e Banega potranno lasciare Milano.

Diranno addio anche Santon e Nagatomo mentre ad Ansaldi potrebbe essere concessa una seconda chance. In pochi sicuri di rimanere: tra questi Icardi, D'Ambrosio (che ha appena rinnovato), Medel (in odor di rinnovo), Candreva, Gagliardini, Perisic ed Handanovic.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità