Inter, si ferma anche Lukaku: infortunio muscolare. Le partite a rischio e i tempi di recupero

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

Nella serata di ieri è arrivata l'ennesima brutta notizia per l'Inter e per Antonio Conte in questo avvio di stagione. Nel comunicato diramato dal club nerazzurro si informava che "Romelu Lukaku si è sottoposto questa mattina (ieri, ndr) a risonanza magnetica presso l’istituto Humanitas di Rozzano in seguito a un problema riscontrato nella gara di UEFA Champions League contro lo Shakhtar Donetsk. Gli accertamenti hanno evidenziato un risentimento muscolare agli adduttori della coscia sinistra. Le condizioni dell’attaccante belga saranno valutate giorno dopo giorno".

Giorno dopo giorno, appunto. Ma è praticamente certo che il bomber belga resti ai box nella sfida di campionato in programma sabato alle 18 contro il Parma (possibile che al suo posto venga lanciato dal 1' Andrea Pinamonti). Quello contro i crociati, però, potrebbe non essere l'unico match che Lukaku potrebbe saltare.

Secondo quanto riporta Sky Sport, infatti, l'infortunio mette fuori causa l'attaccante "per le sfide con Parma e Real e in forte dubbio anche per quella con l'Atalanta, con la seria possibilità che Conte lo ritrovi solo dopo la sosta".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A.