Inter-Socios.com, questione main sponsor non è ancora chiusa: la situazione

·1 minuto per la lettura

Ieri l'Inter ha presentato la sua nuova maglia home disegnata da Nike per la stagione 2021/22 senza Pirelli come main sponsor, con l'azienda di pneumatici che lascia la maglia nerazzurra dopo ben 26 anni di onorato servizio. Il "buco", secondo quanto rivelato da internews24.com, dovrebbe essere presto colmato da Socios.com, azienda leader nel settore delle criptovalute chiamata a raccogliere l'eredità di nuovo main sponsor nerazzurro.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

La trattativa con Socios, però, non è ancora chiusa. Lo ha spiegato l'edizione odierna di Tuttosport, rivelando come ci siano anche altre aziende in corsa per sostituire Pirelli sulla maglia dell'Inter, per un rapporto interrotto da Steven Zhang vista la volontà dell'ormai ex sponsor di non spingersi oltre un'offerta da 15 milioni di euro. Il patron nerazzurro punta ad un sponsor che possa fruttare almeno 30 o 35 milioni di euro (in linea con i ricavi di tanti altri top club europei), ma Socios.com non sembra intenzionata a scavallare quota 20 milioni. La cifra che Zhang ha in mente, però, potrebbe essere raggiunta grazie alle entrate garantite dal backsponsor Lenovo (trasferito dalle maglie di allenamento a quelle di gioco) e da un altro sponsor di manica ancora da individuare.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli