Inter-SPAL: Conte non tocca Lukaku-Lautaro, Lazaro dal 1'

Nonostante la diffida di Lautaro, la coppia d'attacco non si tocca contro la SPAL. Antonio Conte cerca il 12° successo in 14 gare di campionato.
Nonostante la diffida di Lautaro, la coppia d'attacco non si tocca contro la SPAL. Antonio Conte cerca il 12° successo in 14 gare di campionato.

L'Inter giocherà oggi dopo la Juventus (impegnata alle 12.30 contro il Sassuolo). Entrambe le squadre hanno un impegno, sulla carta, abbastanza semplice, ma sono proprio queste le giornate che potrebbero portare un trabocchetto nella lotta allo Scudetto.

Antonio Conte lo sa bene ed in conferenza stampa, sabato, ha rimarcato più volte il fatto di voler vedere una squadra cattiva e non appagata contro la SPAL, dopo le fatiche e la vittoria di Champions League contro lo Slavia Praga.

Per trovare i tre punti l'Inter sarà modificata con un po' di turnover, ma non troppo, per cercare il giusto equilibrio tra forze fresche e assetto tipico. In difesa l'indiziato a riposare è Godin, a favore di Bastoni. De Vrij e Skriniar costretti agli straordinari.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

A centrocampo la novitù più importante è la presenza di Valeltino Lazaro sulla fascia destra. Conte vuole puntare su di lui per avere più spinta, visto che la SPAL spesso e volentieri sarà chiusa nella propria metà campo.

Borja Valero torna in panchina, con Gagliardini e Vecino ad affiancare Brozovic. Biraghi nuovamente titolare per le condizioni non ottimali di Asamoah. In attacco, infine, Lautaro Martinez è diffidato ma non c'è discussione: sarà lui ancora una volta ad affiancare Lukaku.

Semplici non potrà disporre a centrocampo dello squalificato Missiroli. Al suo posto in regia ci sarà Valdifiori, mentre Murgia e Kurtic saranno le due mezzali. Sulla destra Jacopo Sala dovrebbe spuntarla sul recuperato Strefezza, a sinistra ci sarà ancora Reca. In difesa tornano Cionek e Tomovic, che scontato il turno di squalifica affiancheranno Vicari nella linea a tre davanti al portiere Berisha. Coppia d'attacco formata da Petagna e Floccari.

Per Antonio Conte una vittoria oggi vorrebbe significare entrare ancora con più forza nella storia e nei primati nerazzurri: sarebbe il 12° successo nelle prime 14 giornate di campionato. Mai nessuno c'è riuscito prima di lui nella storia dell'Inter.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Lazaro, Gagliardini, Brozovic, Vecino, Biraghi; Lukaku, Lautaro Martinez

SPAL (3-5-2): Berisha; Cionek, Vicari, Tomovic; Sala, Murgia, Valdifiori, Kurtic, Reca; Floccari, Petagna

Potrebbe interessarti anche...