Inter, Spalletti modesto: "I goal non li faccio di certo io..."

Luciano Spalletti a 'La Gazzetta dello Sport' carica l'Inter: "Ho in mano una squadra perfetta, lo capirete. Dissi a Medel che per me è trequartista".

Inizio con vittoria convincente per l'Inter che silura con un comodo 3-0 la Fiorentina dell'ex Pioli: una doppietta di Icardi ed il sigillo finale di Perisic hanno condannato i viola ad una sconfitta pesante che rende il loro campionato ancor più in salita.

Intervistato da 'Premium Sport', Luciano Spalletti non ha nascosto la soddisfazione per questo successo rotondo: "Abbiamo avuto la meglio di una squadra forte e ben disposta in campo. Un plauso ad Icardi e Perisic che hanno fatto una grande prestazione oltre alle reti, bravi anche a Miranda e Skriniar che hanno saputo difendere bene".

Il tecnico toscano non vuole assumersi tutti i meriti: "Non sono assolutamente un top player, in campo ci vanno i giocatori e le reti le segnano loro. Bisogna capire questa cosa ed indirizzare tutta l'attenzione verso di loro e non a me".

Qualche piccola sbavatura soprattutto nella ripresa: "Per una buona mezz'ora non abbiamo palleggiato come avremmo dovuto fare e siamo andati in difficoltà. Dobbiamo comandare il gioco per tutti i 90 minuti e non solo per un'ora, abbiamo quest'obbligo perché siamo una squadra forte e dobbiamo dimostrarlo. Non sarebbe male se riuscissimo di più a liberare i due mediani per attaccare la difesa avversaria".

La prossima giornata ci sarà il ritorno nella 'sua' Roma: "Non so che accoglienza riceverò, questo non dipende di certo da me. Io avrò l'occasione di tornare in un posto in cui ho tanti amici, li saluterò e sarò felice per questo".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità