Inter-Sporting, è rottura per Joao Mario: il Benfica si inserisce, ma spunta una clausola...

·1 minuto per la lettura

A furia di tirare, alla fine la corda si è spezzata. Lo Sporting Lisbona ha prima chiesto (e ottenuto) a Joao Mario di tagliarsi l’ingaggio e quando il centrocampista ha rinunciato a parte del suo compenso, non ha affondato il colpo con l’Inter. Anzi, i portoghesi hanno chiesto un ulteriore sconto, presentando un’offerta bassissima in viale della Liberazione: 3 milioni di euro più bonus.

L'INTER CERCA UN'ALTRA DESTINAZIONE - Mossa che ha congelato la trattativa, perché lo Sporting, in una volta sola, è riuscito a suscitare il fastidio dell’Inter e di Joao Mario, che adesso cercano altre piste. Da viale della Liberazione sono sicuri: nonostante il contratto in scadenza, non c’è la volontà di prolungare il contratto di Joao Mario, per cui, se non troverà squadra, potrebbe anche arrivare a scadenza.

CI PENSA IL BENFICA - Dal Portogallo sembra esserci il clamoroso inserimento del Benfica nella trattativa ma la presenza di una clausola “anti rivali” fatta firmare dallo Sporting al momento della cessione all’Inter potrebbe complicare i piano. Sul calciatore c’è anche il Nizza e non è da escludere neanche un suo ritorno in Russia. Lo Sporting nicchia, convinto di poter tornare ancora in gioco.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli