Inter, su Lukaku il Chelsea è pronto a cambiare strategia: il piano di Marotta per il suo futuro

Il ritorno di Lukaku all’Inter è stato, finora, un flop. Big Rom è parso lontano dal giocatore che aveva dominato la Serie A e ha passato più tempo in infermeria che in campo. Una situazione che non è cambiata nelle ultime settimane, anzi, ora oltre a Inzaghi, c’è anche il ct del Belgio Martinez a fare i conti con una condizione fisica dell’attaccante ben lontana da quella desiderata. L’ex Chelsea combatte ancora con i suoi problemi al bicipite femorale e salterà almeno le prime due gare del girone dei Red Devils ai Mondiali in Qatar.

Niente Canada e Marocco, resta qualche flebile speranza per l’ultima sfida del girone con la Croazia. Certo è che peggio di così Lukaku non poteva arrivare a un’edizione decisiva per il suo Belgio in fase calante dopo anni di ottimi risultati. Solo 256’ giocati con la squadra di Inzaghi e un futuro ora tutto da verificare. A giugno infatti Romelu tornerà al Chelsea, complice la scadenza del prestito annuale e oneroso all’Inter. Tante le opzioni, anche se quella che sembrava più scontata, ossia il rinnovo del prestito, ora perde quota. Inter e Chelsea avevano già discusso di un rinnovo della cessione temporanea per il 2023/24 in vista del riscatto definitivo nel 2024/25. Lui ha già espresso la chiara volontà di rimanere a Milano: ha compreso di aver commesso uno sbaglio a tornare a Londra e vuole rimediare anche a una stagione fin qui sottotono. Le intenzioni dei due club però potrebbero cambiare.

FUTURO - Di certo il Chelsea sta facendo delle valutazioni sul suo conto e il neo proprietario Boehly ha fatto intendere di voler cambiare strategia. Ecco che quindi i Blues potrebbero far tornare Lukaku in Inghilterra e metterlo sul mercato, in modo da rientrare, almeno parzialmente, dei 115 milioni di euro spesi nell’estate del 2021. In questo caso l’Inter si sfilerebbe dalla corsa a Big Rom e concentrerebbe le sue attenzioni altrove. In Viale della Liberazione, escluso Lautaro Martinez, nessun attaccante è certo del suo futuro. Da Correa a Dzeko, sono in atto grandi movimenti e il concreto interesse per Thuram spinge a credere che il prossimo reparto che sarà consegnato nelle mani di Inzaghi sarà molto diverso da quello attuale. Se Lukaku ne farà parte o meno ad ora non è dato sapere: il Chelsea ha nelle mani il suo futuro. In caso di ulteriore prestito, Romelu sarà ancora interista, altrimenti la lunga e travagliata storia con l’Inter si concluderà tra qualche mese.