Inter, Thuram è una possibilità concreta. I due fattori per averlo già a gennaio

Il destino ha deviato la sua traiettoria, ma adesso gli astri di Marcus Thuram e quelli dell’Inter potrebbero nuovamente allinearsi. L’attaccante francese è stato virtualmente nerazzurro per una notte, Ausilio e Marotta avevano scelto lui e c’era anche l’accordo con il team di Raiola, che all’epoca gestiva gli interessi del calciatore. C’era solo da mettere nero su bianco, ma 24 ore prima di formalizzare l’intesa, Thuram si è infortunato al ginocchio. Problema che lo avrebbe tenuto lontano dai campi per diversi mesi e che di fatto spinse l’Inter a virare su Joaquin Correa.

DELUSIONE - Ma dopo una stagione e mezza trascorsa ad Appiano Gentile, il Tucu si ritrova applicata sulla schiena una targhetta enorme con scritto “bocciato”. Pochi gol e tanti problemi muscolari. Massima spesa e minima resa, aggiunta al fatto che l’argentino, dal punto di vista del temperamento ha confermato le perplessità che esistevano già prima che arrivasse a Milano. Insomma, in Viale della Liberazione non sembrano intenzionati ad aspettare ancora a lungo l’ex Lazio e anche per questo motivo quello di Thuram è un nome da tenere in seria considerazione.

LE CONDIZIONI - Ausilio e Marotta lo porterebbero a Milano già a gennaio, tuttavia è molto complesso che ciò possa accadere. Non impossibile, ma difficile, perché prima sarebbe necessario sfoltire l rosa e ricavarne qualcosa in termini di liquidità (servono una decina di milioni) . Ecco, forse l’eventuale cessione di Gosens potrebbe aiutare, ma è ancora presto per delineare bene il quadro della situazione. Prendere Thuram a zero, a giugno, è l’altra ipotesi, ma bisognerà raggiungere un accordo con il calciatore e con il suo agente, che però adesso vogliono prima vedere come andrà il Mondiale.