Inter-Torino, le pagelle di CM: Brozo nuovo bomber e che Handanovic. Vlasic cuore Toro

Inter-Torino 1-0

INTER

Handanovic 7,5: Vlasic penetra in area ed esplode il destro, centrale, su cui lo sloveno si oppone con il piede destro. Respinge in tuffo plastico un colpo di testa di Sanabria indirizzato tra i suoi guantoni. È reattivo quando già in volo su una punizione di Rodriguez riesce a non farsi ingannare da una deviazione di Barella, intervenendo ancora una volta con i piedi. Seguono a ripetizione due interventi su Vlasic. Decisivo anche su Radonjc, che rientra sul destro e calcia, ma trova lo sloveno proteso in tuffo a salvare lo zero a zero al minuto 83.

Skriniar 6: Il secondo tempo inizia subito con un brivido ed è lui a procurarlo con un appoggio impreciso verso Brozovic che finisce preda del Torino. I granata sprecano. Di testa impegna Milinkovic Savic. Sia Vlasic che Radonjc gli procurano qualche grattacapo.

de Vrij 6: Lavora bene su Sanabria, con una piccola sbavatura nella ripresa, che però poteva costargli cara.

Dimarco 6: Titolare al posto di Bastoni, prova quantomeno ad essere arrembante, Prova un coraggioso sinistro dalla distanza, senza fortuna.

(Dal 31’ s.t. Bellanova 6: Ingresso non banale, affonda con personalità e alza l’intensità mettendo diversi palloni in area).

Dumfries 5: Arriva sul fondo solo una volta ma non alza la testa e il passaggio a centro area è impreciso.

(Dal 23’ s.t. Bastoni 6,5: Prova anche lui a tenere alto il ritmo per il forcing finale. Suo il cross per Lautaro, ma il colpo di testa dell’argentino finisce a lato.

Barella 6,5: “Brozo dove sei?” Alza lo sguardo e lo trova lì, mentre si inserisce a fari spenti verso Milinkovic. Nicolò confeziona un assist perfetto al suo compagno di merende, scavando con il destro un pallone che gira sulle teste dei difensori granata e si spegne sul destro del croato per l’1-0 nerazzurro.

Brozovic 7: Fatica a trovare corridoi e a fine primo tempo, di frustrazione, prova il destro dalla lunga distanza, più speranza che convinzione. Lì dietro trova pochi spazi e allora prova ad inserirsi diverse volte, come aveva fatto nel derby, e ci riesce ancora. Quando in molti sembravano rassegnati allo 0-0, si inserisce dalle retrovie bruciando Ilkhan, impatta il cross di Barella e beffa Milinkovic Savic con un tocco morbido. Il nuovo bomber.

Calhanoglu 5: Primo tempo di grande difficoltà, in cui non riesce mai a creare niente. Rientra dagli spogliatoi con maggiore convinzione e riesce anche a strappare qualche applauso a San Siro con generosi recuperi. Lì davanti, però, poca roba.

(Dal 31’ s.t. Mkhitaryan 6: Partecipa al forcing finale, non incide con giocare illuminanti, ma il suo lo fa).

Darmian 6,5: Non è Roberto Carlos e si sa, ma da due sue iniziative nascono altrettanti azioni pericolose dell’Inter, il tiro di Lautaro e il colpo di testa di Dzeko, proprio da un suo cross.

(Dal 40’ s.t. Gosens: s.v.)

Dzeko 5: L’Inter fatica ad arrivare sulle punte, lui arretra il raggio d’azione ma non sempre riesce ad essere di raccordo alla squadra. Gli capita una buona occasione su cross di Darmian, ma da ottima posizione spreca impattando di testa in controtempo.

(Dal 23’ s.t. Correa 6: Si muove bene e toglie riferimenti alla difesa granata).

Lautaro 6,5: Raccoglie un rinvio corto di Rodriguez e da fuori area si ritrova lo specchio della porta granata a disposizione, ma alla precisione preferisce la forza e il pallone finisce alto sopra la traversa. Si avventa con istinto da bomber sul cross di Bastoni ma la girata di testa fa la barba al palo. Atteggiamento da leader per l'intera durata del match.

Inzaghi 6: Gara di fondamentale importanza dopo le due sconfitte consecutive e il recente confronto con la società. Fatica tantissimo, va in apnea, ma alla fine porta a casa i 3 punti.

TORINO

Milinkovic Savic 6: Si fa trovare pronto sul colpo di testa di Skriniar, forte ma non angolatissimo. Sul gol di Brozovic prova ad uscire e lo fa con i tempi giusti, ma il tocco del croato non può che coglierlo di sorpresa.

Djidji 5,5: Sulla zolle di Lautaro, l’argentino sene libera in più di un’occasione e lui prova spesso a farsi rispettare con la forza fisica.

Buongiorno 6,5: Riesce ad arginare bene Dzeko.

Rodriguez 6,5: Segue Barella ovunque e riesce a limitare il raggio d’azione. Le cose cambiano quando esce.

(Dal 31’ s.t. Zima 5: Entra e rischia di farla subito grossa quando Lautaro gli prende il tempo in area e di testa sfiora il palo alla sinistra di Milinkovic Savic).

Lazaro 5,5: Non sfonda praticamente mai e Darmian dal suo lato qualche pericolo riesce a crearlo.

(Dal 45’ s.t. Singo: s.v.)

Lukic 6: Spende il suo tempo in marcatura su Calhanoglu e fa molto bene. Riesce poche volte a capovolgere il fronte.

Linetty 6: Guarda Brozovic da vicino e non gli permette neanche di partire da lontano. Diligente.

(Dal 23’ s.t. Ilkhan 5: È lui a perdersi l’inserimento di Brozovic).

Vojvoda 6: Dumfries non riesce mai ad andargli via, decisamente una nota di merito.

Seck 5: Il meno ispirato dei suoi lì davanti.

(Dal 23’ s.t. Radonjc 6,5: Entra con buon piglio e impensierisce la difesa dell’Inter, un po’ sbilanciata alla ricerca del gol vittoria. Rientra sul destro e calcia pericolosamente in porta ma trova Handanovic a sbarrargli la via).

Vlasic7: Il primo squillo granata è suo, quando riesce ad eludere l’intervento di Skriniar e Barella prima di calciare con il destro. Sulla sua strada trova Handanovic. Ci riprova altre due volte, una volta di destro e l’altra di sinistro, ma il portiere nerazzurro conferma la sua serata di grazia.

Sanabria 5,5: De Vrij non gli concede metri e termina i primi 45’ di gioco con pochi palloni giocati. In avvio della ripresa riesce a farsi trovare libero a centro area, indirizza male il colpo di testa, troppo centrale.

(Dal 45’ s.t. Pellegri: s.t.)

Paro 5,5: Il Torino se la gioca uomo su uomo a tutto campo. Toglie il respiro all’Inter ma cade sul più bello. I cambi hanno inciso in negativo).