Inter-Udinese, le pagelle di CM: Brozovic un professore, Perisic concreto e costante

·4 minuto per la lettura

Inter-Udinese 2-0, le pagelle

INTER

Handanovic 6,5: Si fa trovare subito pronto sulla conclusione di Stryger Larsen. Vive il resto della partita da spettatore, fino a quando Deulofeu lo impegna con un bel destro, che lui vola a respingere con la mano di richiamo.

Skriniar 6,5: Beto e Success capitano spesso sulle sue zolle, uno fisico, l’altro più agile. Li respinge entrambi senza troppi problemi.

Ranocchia 6,5: L’ultima da titolare l’aveva giocata nella passata stagione, proprio contro l’Udinese. Bravo a farsi trovare pronto, non fa sentire l’assenza di un baluardo come de Vrij.

Bastoni 6,5: Conferma che il momento peggiore è alle spalle. L’Intesa con Perisic migliora ed è difficile sfondare dal loro lato.

Dumfries 5,5: Alla fine c’è un assist che salva la sua prestazione, ma è comunque insufficiente. Sbaglia anche le giocate più semplici e nonostante la sua velocità, non sfrutta neanche gli spazi che ogni tanto l’Udinese gli concede. Sintomo dell’insicurezza del momento.

Barella 7: Nel primo tempo le conclusioni verso la porta avversaria sono tutte le sue. Rallenata alla distanza, ma innesca Dumfries per l’azione del 2-0 nerazzurro. (Dal 35’ s.t. Sensi: s.v.)

GUARDA ANCHE - Chi è Nicolò Barella?

Brozovic 7: Altra partita da professore, prende per mano i compagni e rischia la giocata anche nel traffico.

Calhanoglu 6: solita pericolosità sulle palle da fermo e qualche buon recupero. Manca qualcosa negli ultimi 20 metri di campo.

(Dal 25’ s.t. Vidal 6: In mezzo a far legna, ma non solo. Una bella conclusione dalla distanza fa la barba al palo)

Perisic 6,5: Diligente, concreto e costante. Certi picchi non li aveva toccati neanche con Antonio Conte. Da un suo intelligentissimo velo nasce l’azione dell’1-0.

(Dal 40’ s.t. Dimarco: s.v.)

Correa 7,5: Da 5 fino al gol. Poi si accende con quell’azione personale che manda al bar Nuytinck sull’1-0 e trova anche la doppietta poco dopo. Quando si accende sa illuminare con fiammate di classe.

(Dal 25’ s.t. Sanchez 6: Gli capita una buona occasione sotto porta, ma è girato e non riesce a coordinarsi bene davanti a Silvestri).

Dzeko 6: Bene per il supporto offerto alla squadra, così così per la pericolosità in zona gol.

(Dal 35’ s.t. Lautaro: s.v.)

S. Inzaghi 7: l’Inter crea fin dal primo minuto. Le sue scelte di formazione sono state ripagate.

UDINESE

Silvestri 6,5: Per tutto il primo tempo tiene in piedi l’Udinese con i suoi interventi, è bravissimo a dire no per due volte, entrambe su Barella. Incolpevole sui gol nerazzurri.

Becao 5,5: Perisic lo inganna con continui movimenti e contromovimenti. Non vive una serata semplice.

Nuytinck 5: Dzeko soffre la sua marcatura e preferisce attaccare allargandosi dalla parte di Samir. Mostra tutte le sue lacune quando Correa lo attacca nell’uno contro uno arrivando al gol con estrema facilità.

Samir 6: Dzeko lo attacca spesso alle spalle, ma in zone di campo non pericolose. Neanche Dumfries gli crea troppi problemi.

Molina 5,5: Potrebbe far valere qualche volta il suo spunto ma rimane spesso schiacciato.

(Dal 44’ s.t. Soppy: s.v.)

Jajalo 5,5: In mezzo al campo con ritmo inadeguato.

(Dal 14’ s.t. Walace 5,5: Entra quando l’Inter prende campo. Al suo ingresso segna subito Correa e per tutta l’Udinese c’è ben poco da fare)

Makengo 5: Il centrocampo dell’Inter martella e lui si preoccupa di contenere. Fa poco.

(Dal 25’ s.t. Arslan 6: Con buona gamba, ma con poco tempo a disposizione)

Stryger Larsen 5,5: Subito una conclusione da buona posizione, ma non riesce ad impensierire Handanovic. Prosegue con piglio rivedibile.

(Dal 25’ s.t. Udogie 5,5: Sulla corsia, su Dumfries, in giornata no. Ma nonostante tutto riesce anche ad andargli vi qualche volta.

Pereyra 5,5: Dovrebbe essere il leader della squadra ma si vede ben poco.

Success 5,5: Ha buoni numeri, ma riesce di rado ad accendersi, anche perché ben contenuto da Skriniar.

(Dal 14’ s.t. Deulofeu 6: Impegna Handanovic con un bel tiro, per il resto si infrange su Skriniar).

Beto 5,5: La vede ben poco.

L. Gotti 5: L’Udinese arriva a San Siro con il solo scopo di non prenderle. Propone poco e torna a casa con le pive nel sacco.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli