Inter-Verona 2-1: Vecino e magia di Barella, rimonta nerazzurra

Barella si racconta a DAZN: "Volevo giocare in una delle squadre migliori d'Europa, con l'Inter ci sono riuscito. Ho rifiutato offerte più ricche".
Barella si racconta a DAZN: "Volevo giocare in una delle squadre migliori d'Europa, con l'Inter ci sono riuscito. Ho rifiutato offerte più ricche".

Questa volta il muro giallo è crollato. Dopo una partita di sofferenza, giocata con i nervi, l' Inter è riuscito a battere il Verona in rimonta 2-1.

Conte ha deciso di far riposare Godin e Candreva dall'inizio, dando spazio a Bastoni e Lazaro. Juric si è invece ancora una volta affidato al talentuoso Salcedo, tra l'altro ex della partita, come unica punta.


Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

L'Inter parte forte ma non riesce a creare pericoli veri, mentre il Verona alla prima occasione si guadagna un calcio di rigore per fallo di Handanovic in uscita bassa su Zaccagni. Sul dischetto si presenta Verre, che con freddezza spiazza il portiere sloveno.

La reazione dell'Inter è immediata, ma di fronte i nerazzurri si trovano di fronte un altro muro giallo da scalare dopo quello di Dortmund. Le occasioni più grandi ce le ha Lukaku, ma Silvestri è attento prima sulla sua conclusione ravvicinata e soprattuto sul tiro quasi a botta sicura di Vecino, respinto praticamente sulla linea

IL TABELLINO

INTER-VERONA 2-1

Marcatori : 19' rig. Verre (V), 65' Vecino (I), 83' Barella (I)

INTER (3-5-2): Handanovic 5,5; Skriniar 6, De Vrij 6,5, Bastoni 6; Lazaro 6,5 (85' D'Ambrosio sv), Vecino 6,5, Brozovic 5,5, Barella 7, Biraghi 5,5 (63' Candreva 6); Lukaku 5, Lautaro Martinez 5 (81' Esposito sv). All. Conte

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri 7; Rrahmani 6,5, Gunter 6, Empereur 6,5; Faraoni 6, Amrabat 6,5, Pessina 5,5, Lazovic 6; Zaccagni 6,5 (50' Tutino 6), Verre 6,5 (63' Henderson 5,5); Salcedo 6 (84' Stepinski sv). All. Juric

Arbitro: Valeri

Ammoniti: Brozovic, Lautaro, Barella (I), Zaccagni (V)

Espulsi: nessuno

 

Potrebbe interessarti anche...