Inter versione diesel, Lukaku abbatte l'Udinese

Sportal.it

L'Inter torna alla vittoria dopo tre pareggi consecutivi in campionato e resta nella scia della Juventus, avanti di tre punti. I nerazzurri sbancano 2-0 il campo dell'Udinese e tornano così al secondo posto momentaneamente appannaggio della Lazio dopo la goleada sulla Spal, ma in settimana la squadra di Inzaghi, staccata di due punti, disputerà il recupero contro il Verona.

Prestazione non brillante da parte dei nerazzurri, in particolare nel primo tempo, durante il quale la squadra di Conte ha sofferto l'organizzazione dell'Udinese senza riuscire a rendersi pericolosa se non con un paio di tentativi dalla distanza di Eriksen ed Esposito. Buone però le prove di Moses e Young sulle fasce, anche se il nigeriano ha sofferto l'intraprendenza di Sema, tra i migliori nei bianconeri.

Nel secondo tempo Conte manda in campo Brozovic e Sanchez per Eriksen ed Esposito e gli effetti sono immediati: al 20' Barella imbuca per Lukaku che di piatto supera Musso, mentre al 26' il portiere argentino sbaglia l'uscita su Sanchez e lo travolge. Rigore trasformato dallo stesso Lukaku, salito a quota 16 reti in campionato.

Finale d'orgoglio per l'Udinese, ma Lasagna va solo vicino in due occasioni al gol della bandiera.

Juventus e Lazio, le altre due squadre in lotta per lo scudetto, hanno vinto in maniera rotonda in casa rispettivamente contro Fiorentina e Spal. I campioni d’Italia per 3-0, grazie a due calci di rigore trasformati da Cristiano Ronaldo e a un gol di De Ligt nel finale. I capitolini per 5-1, strapazzando gli estensi nel primo tempo con le doppiette di Immobile e Caicedo e andando a segno anche nella ripresa, con il giovane Adekanye. Di Missiroli la rete della bandiera del fanalino di coda.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...