Inter, la Curva Nord: 'Zhang vattene'

L'Inter dà fiducia a Simone Inzaghi e lavora per uscire dalla crisi di risultati in campo. La situazione non è migliore a livello societario, dove la proprietà deve ancora fare i conti con una complicata situazione finanziaria. Dopo aver incontrato i consulenti della banca Goldman Sachs, il presidente Steven Zhang è sempre la ricerca di un nuovo socio che alleggerisca l'impegno di Suning e aiuti a rientrare dal prestito da 275 milioni di euro ricevuto dal fondo statunitense Oaktree. Il club nerazzurro non può escludere l'ipotesi di una cessione definitiva. In questo senso l'offerta giusta (superiore a un miliardo di euro) potrebbe arrivare più dagli USA che dal mondo arabo.

LA CONTESTAZIONE - Intanto la Curva Nord del tifo interista prende posizione con un messaggio sui propri canali social ufficiali: "Zhang vattene". Il presidente cinese viene accusato di voler lucrare, sfruttando il progetto per il nuovo stadio di Milano. Nella riunione di ieri sera al baretto fuori da San Siro gli ultras nerazzurri hanno poi deciso di non fare più cori personalizzati ai calciatori, chiamati a darsi una "svegliata". Simone Inzaghi ha commesso degli errori, ma il problema non è l'allenatore.