Inter, Zhang insoddisfatto delle cessioni congela la trattativa Acerbi

L’operazione Acerbi potrebbe trovare un ostacolo insormontabile: il no, imprevisto del presidente dell'Inter, Steven Zhang. Ausilio ha raggiunto da giorni l’accordo economico con il difensore, che per vestire il nerazzurro rinuncerebbe a due mesi e mezzo di stipendio, percependo un ingaggio di poco inferiore agli 1,5 milioni di euro. Tutto fatto, insomma, o quasi...

TUTTE LE NOTIZIE SUL CALCIOMERCATO: le novità di oggi

ZHANG INSODDISFATTO - Manca per l’appunto il sì di Steven Zhang, che in queste ore non è apparso particolarmente convinto dell’operazione per via di quelli che sarebbero i costi da sostenere per l'ingaggio del calciatore. Il sì di Lotito al prestito gratuito, dunque, non è abbastanza per la proprietà nerazzurra, che si aspettava ben altro dalla campagna cessioni. Inoltre, quello dei mancati introiti da parte dello sponsor è un altro tema delicato che rischia di influire in merito alla questione Acerbi.

VIDEO - Juve, Milik si presenta: “Voglio fare tanti gol”