Interspac, Cottarelli: 'Suning non vuole lavorare con noi. L'Inter ha bisogno di uno stadio migliore di San Siro'

Carlo Cottarelli, presidente di Interspac, ha parlato alla Prealpina della possibilità di entrare nell'Inter: "Noi abbiamo fatto quello che avevamo promesso di fare, cioè preparare un business plan. Abbiamo lavorato con Deloitte Consulting. Ma la proprietà della società non è interessata a lavorare con noi. E quindi noi non possiamo andare avanti. Mi spiace ma è così. Magari in futuro le cose cambieranno".

SAN SIRO - "E’ chiaro che una società come l’Inter ha bisogno di uno stadio in condizioni migliori di quello di San Siro, che poi si costruisca un altro stadio o si metta a posto quello esistente non importa. Se ne potrebbe parlare in dettaglio soltanto trovandosi a considerare di entrare effettivamente nella società. Ma visto che questa possibilità per il momento non interessa alla proprietà attuale, è inutile fare elucubrazioni su quale sia la soluzione migliore".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli