Inzaghi: il divorzio dalla Lazio e la collaborazione con l’Inter

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Inter
Inter

L’ex tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, sarà il nuovo allenatore dell’Inter: la firma del contratto con il club milanese è attesa nelle prossime ore.

Simone Inzaghi nuovo allenatore dell’Inter

L’Inter, reduce dal recente addio dell’allenatore Antonio Conte, verrà presto affidata a Simone Inzaghi che, a breve, firmerà il contratto con la squadra campione d’Italia nella stagione 2020/2021.

Sulla base delle indiscrezioni sinora trapelate, l’ex tecnico della Lazio ricoprirà il ruolo di allenatore dell’Inter per i prossimi due anni mentre i termini economici dell’accordo raggiungono cifre corrispondenti a 4 milioni di euro più i bonus.

Inoltre, secondo quanto riportato da Sky, che ha rivelato i dettagli dell’intesa raggiunta in seguito alla serrata trattativa sviluppata nella giornata di giovedì 27 maggio, la firma del contratto verrà ufficializzata nella mattinata di venerdì 28.

Simone Inzaghi nuovo allenatore dell’Inter: record di vittore

Per le prossimi due stagioni, con l’ufficializzazione dell’accordo tra Simone Inzaghi e l’Inter, la squadra nerazzurra sarà guidata da un allenatore che ha collezionato un record di vittorie in Serie A con una singola squadra, registrando 108 partite vinte con la Lazio.

Nel corso delle ultime dieci stagioni di Serie A, infatti, soltanto Massimiliano Allegri supera il record di Inzaghi, ottenendo 142 vittorie in qualità di allenatore della Juventus, che ricomincerà ad allenare la squadra a partire dal prossimo anno.

Simone Inzaghi nuovo allenatore dell’Inter: l’addio alla Lazio

Simone Inzaghi, quindi, è pronto a intraprendere una nuova avventura all’interno dell’Inter, rendendo ormai definitivo il divorzio con la Lazio, anche a causa di alcune incomprensioni nate con il presidente del club calcistico Claudio Lotito.

Nonostante i rumors che, già a partire dalla giornata di mercoledì 26 maggio, dichiaravano Simone Inzaghi in trattativa con l’Inter, pareva che fosse sicuro il rinnovo del contratto dell’allenatore con la Lazio al quale era stato offerto un incarico valido fino al 2024 e un compenso di 2,5 milioni di euro annui più bonus.

Dopo un vertice iniziato a Villa San Sebastiano nel tardo pomeriggio di mercoledì 26 e proseguito a cena, infatti, sembrava certo che fosse stato raggiunto un accordo tra Lotito e Inzaghi.

Il pressing attuato dall’Inter nei confronti dell’allenatore, tuttavia, ha fatto vacillare la fedeltà del tecnico nei confronti della Lazio e, per questo motivo, Simone Inzaghi ha chiesto del tempo per riflettere sulle due proposte lavorative a Lotito. Il rifiuto del presidente nell’acconsentire a ulteriori ritardi nella firma del contratto, tuttavia, ha decretato la rottura tra l’allenatore e la Lazio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli