Inzaghi invoca Bremer, l'Inter attende il rilancio del PSG per Skriniar: oggi giornata della verità, la Juve…

In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

"C'è una trattativa importante, da allenatore sto spingendo quotidianamente perché si concluda". Simone Inzaghi è uscito allo scoperto per Bremer, invocando l'arrivo del difensore nel minor tempo possibile. E l'Inter è al lavoro per accontentarlo, perché già nella giornata di lunedì è previsto un nuovo incontro tra Marotta e i vertici del Torino: l'obiettivo è di stringere sull'ultima offerta avanzata dai nerazzurri, 35 milioni di euro comprensivi del cartellino di Casadei come contropartita (il giovane nerazzurro è valutato 8 milioni). Un difensore in entrata, uno in uscita perché parallelamente resta aperto il discorso relativo alla cessione di Milan Skriniar al Paris Saint-Germain. E sullo sfondo per il brasiliano c’è la Juve, che ha appena ceduto De Ligt al Bayern e potrebbe inserirsi al fotofinish.

NUOVI CONTATTI - La trattativa per il centrale slovacco ha invece rallentato e si è trasformata in una sorta di guerra di logoramento. Il PSG si è fermato all'ultima proposta da 60 milioni tra parte fissa e bonus, cifra che non soddisfa l'Inter, desiderosa di incassare circa 70 milioni. La distanza c'è ma è colmabile e le dirigenze sono al lavoro per sbloccare l'impasse: dopo il vertice per Bremer, all'inizio della prossima settimana Marotta e Ausilio sono attesi dal confronto con Luis Campos, un confronto che potrebbe portare a un avvicinamento reciproco tra le parti. Bremer in, Skriniar out: per l'Inter un inizio di settimana ricco di movimenti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli