Inzaghi: "Scudetto? Consapevoli ma dobbiamo restare umili"

Adx

Roma, 4 gen. (askanews) - "Lasciamo un 2019 che ci ha dato grandi soddisfazioni, perché abbiamo vinto due coppe in cinque mesi e mezzo. Ora bisogna riattaccare subito, perché domani non sarà una partita semplice contro il Brescia". Riparte con il sorriso la stagione della Lazio sempre più consapevole di poter puntare al bersaglio grosso. Domani a Brescia la squadra di Simone Inzaghi andrà a caccia dei tre punti. "Se è meglio parlare di scudetto o restare con i piedi per terra? Dobbiamo essere consapevoli, ma allo stesso tempo umili, perché le insidie sono dietro l'angolo. In questi mesi la squadra è migliorata in autostima. Domani dovremo giocare una partita da vera Lazio: voglio il 120% dai 'miei'". Oltre alle squalifiche di Luis Alberto e Leiva, da valutare le condizioni dell'affaticato Danilo Cataldi e di Ciro Immobile, reduce da un'influenza: "Per Cataldi dovrò capire se prendermi il rischio di schierarlo oppure no - dice Inzaghi . Questa mattina stava abbastanza bene, vedremo. Immobile? Ha saltato solo una seduta, domani penso possa essere della partita tranquillamente", conclude l'allenatore della Lazio.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...