Iran, aereo ucraino precipita dopo decollo: nessun superstite

Nazanin Tabatabaee/WANA (West Asia News Agency) via REUTERS
Nazanin Tabatabaee/WANA (West Asia News Agency) via REUTERS

Un Boeing 737 della Ukraine Airlines è precipitato al suolo dopo il decollo all’aeroporto internazionale di Teheran Imam-Khomeini. Il disastro aereo, come confermato all'agenzia di stampa Irna Qassem Biniaz da un funzionario del ministero delle infrastrutture stradali iraniano, sarebbe stato causato da un incendio ad un motore.

Secondo quanto riferito dal Consiglio di sicurezza nazionale e di difesa ucraino e riportato dall’agenzia ‘Interfax’, a bordo dell’aereo diretto a Kiev erano presenti 177 persone (168 passeggeri e 9 membri dell’equipaggio), nessuna sarebbe sopravvissuta.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Il ministero delle Infrastrutture stradali iraniano ha annunciato che gran parte dei passeggeri del Boeing 737 erano iraniane.

Vadym Prystaiko, ministro degli Esteri ucraino, su Twitter ha reso noto il bilancio delle vittime: 82 iraniani, 63 canadesi, 11 ucraini, 4 afghani, 3 tedeschi e altrettanti britannici.

Successivamente è stato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, su ‘Facebook’, a confermare che tutte le persone a bordo dell’aereo sono decedute: “Secondo i dati preliminari tutti i passeggeri ed i membri dell’equipaggio sono morti”.

Zalensky, atteso nelle prossime ore in Oman per una visita ufficiale, ha cancellato il proprio appuntamento tornando urgentemente a Kiev.

Aereo precipitato, escluso attacco terroristico

Le autorità iraniane e ucraine hanno escluso che l'incidente aereo occorso questa mattina a un aereo della Ukraine International Airlines sia stato causato da un attacco terroristico. L'incidente, ha detto un dirigente del ministero dei Trasporti iraniano, Qassem Biniaz, alla Irna si sarebbe verificato a causa di un motore che ha preso fuoco.

E la stessa fonte ha respinto le voci di un attacco missilistico. L'ambasciata ucraina ha fornito alla Cnn le stesse informazioni.

I vertici della Ukraine International Airlines hanno affermato che la probabilità di spiegare lo schianto dell'aereo Teheran-Kiev con un errore dell'equipaggio è "minima". Lo hanno detto i rappresentanti della compagnia nel corso di un briefing.

"L'aereo era in buone condizioni", ha detto il presidente della compagnia Evgeny Dykhne, sottolineando che "era uno dei migliori" e che il velivolo è stato revisionato il 6 gennaio. I rappresentanti della compagnia aerea hanno escluso la possibilità di un errore del pilota.

Potrebbe interessarti anche...