Ismaila Sarr, il ragazzo di Metz che segue le orme di Sadio Mane

Emmanuel Adebayor, Petr Cech, Miralem Pjanic e Sadio Mane sono solo alcuni dei giocatori lanciati dal Metz in tempi recenti: ora allo Stade Saint-Symphorien è apparso un nuovo possibile fenomeno del calcio mondiale.

Ismaila Sarr, infatti, potrebbe essere la nuova futura vendita milionaria del Metz: il giovane senegalese vuole seguire le orme di Mane, devastante nella sua prima stagione in maglia Liverpool.

Guardando bene la carriera di Sarr è una copia carbone di qella di Mane: entrambi hanno fatto parte della Generation Foot academy, per poi passare al Metz e stupire prima di aver compiuto i vent'anni.

La grande differenza è che il Metz di Mane retrocesse nalla terza serie francese, mentre l'attuale squadra dovrebbe rimanere in Ligue 1 anche per l'annata 2017/2018.

Sarr è uno degli esterni d'attacco più interessanti in Ligue 1, grazie al suo stile di gioco senza paura: palla tra i piedi, punta l'avversario e crea i presupposti per i goal dei compagni.

Ismaila Sarr Metz Dijon

Sarr ha inoltre segnato quattro goal durante quest'annata di Ligue 1, l'ultimo dei quali, il più importante, è arrivato nell'ultimo weekend: contropiede dall'area avversaria, corsa incredibile, dribbling su due difensori avversari e conclusione precisa dopo l'ingresso in area.

Corsa e tecnica nel goal al Nancy che può essere paragonata a quelle di Leo Messi o Cristiano Ronaldo: di certo è stato uno dei migliori goal visti nello stadio del Nancy, non solo per la qualità, ma per l'importanza della gara in sè.

"E' un giocatore dalle grandi capacità" ha evidenziato il suo allenatore, Philippe Hinschberger. "Nel goal contro il Nancy ha sfruttato la sua abilità di possesso per correre verso l'area e segnare".

Per la seconda volta Sarr ha segnato il goal più bello della giornata di Ligue 1: l'ultima volta si era lasciato andare ad una grande acrobazia sul cross di Ivan Balliu, nel match contro il Caen.

Ismaila Sarr Metz PSG

Classe 1998, Sarr sta giocando una grandiosa prima stagione da professionista: sarebbe potuta essere anche migliore, considerando i diversi problemi muscolari che l'hanno costretto a lasciare il campo in più occasioni.

Convocato nella nazionale senegalese, guarda caso ha fatto il suo debutto al posto di Mane: Sarr è stato il giocatore più giovane della Coppa d'Africa dello scorso gennaio, vinta dal Camerun in finale contro l'Egitto.

"È decisamente cresciuto negli otto mesi al Metz" ha evidenziato Hinschberger riguardo a Sarr. "Quando vediamo goal come quello segnato al Caen sappiamo bene che farà girare molte teste. Forse non tutte quelle mondiali, ma almeno quelle francesi sì".

Blindato da un contratto con il Metz fino al 2021, Sarr è già finito nel mirino di diverse squadre: considerando la storia simile a Mane, chissà se sarà proprio la Premier League il campionato capace di strapparlo alla Ligue 1 e alla sua attuale squadra.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità