Italbasket vince in Georgia 85-84 e stacca il pass per i Mondiali 2023

(Adnkronos) - L'Italbasket si qualifica per i mondiali 2023 che si disputeranno tra Filippine, Indonesia e Giappone. Gli azzurri staccano il pass con due turni d'anticipo grazie al sofferto successo per 85-84 a Tbilisi contro la Georgia. Top scorer per gli azzurri Spissu e Tessitori con 15 punti.

Dopo aver condotto per 35' nonostante l'espulsione fiscale di Mannion nel secondo periodo per fallo antisportivo e fallo tecnico per 'flopping', gli azzurri hanno subito il ritorno dei padroni di casa, trascinati dall'ala della Virtus Bologna, Shengeila (15 punti e 6 assist). Nel momento di difficoltà, è Marco Spissu a prendersi la squadra sulle spalle. Il play sardo segna due triple incredibili (15 punti e 8 assist per lui), nel finale convulso la Georgia non riesce nemmeno a tirare per la vittoria, non facendo pagare lo 0/2 di Pajola dalla lunetta. E' gioia azzurra, con l'Italia che vola al Mondiale per la seconda volta di fila dopo Cina 2019. Non accadeva da oltre trent'anni (1986-1990). Sarà questo un bel biglietto da visita per Pozzecco e il presidente federale Petrucci, che nelle prossime settimane andranno a Orlando da Paolo Banchero, promesso sposo della Nazionale, per spingerlo a scegliere la maglia azzurra.

"Voglio fare i complimenti alla Georgia, è stata durissima - ha commentato il ct dell'Italbasket Gianmarco Pozzecco - Abbiamo viaggiato dopo aver giocato pochi giorni fa un altro match difficile. Abbiamo giocato bene, amo i miei giocatori. Vanno sempre oltre i loro limiti, lo avevano già fatto con la Spagna e agli Europei. Giocano e creano emozione, non mollano mai, lottano e giocano sino alla fine. Hanno meritato la vittoria e il Mondiale. Grande merito allo staff, che ha preparato una difesa così contro Shengeila, uno dei migliori giocatori d'Europa. Hanno mostrato carattere, sono come degli eroi visto che hanno raggiunto il Mondiale. Ora ci vediamo in Asia".

"E' una vittoria che dedico al presidente Petrucci, la merita più di tutti - ha aggiunto Pozzecco a Sky Sport -. Mi aspettavo una partita così difficile, la Georgia è ben allenata ed eravamo preoccupati questo match. Abbiamo controllato i rimbalzi più di quanto mi aspettassi, abbiamo giocato bene sotto canestro e tirato con fiducia. Pensavo che la partita fosse finita quando siamo scivolati a -5, ma i miei giocatori hanno dimostrato che si poteva ancora fare e hanno vinto. Sono molto fortunato, alla fine avevamo deciso di giocare con due ali forti come Ricci e Severini per cambiare sempre le marcature. Anche la Georgia cambiava su tutto, abbiamo messo un paio di triple aperte e il lavoro dell'allenatore cambia grazie a questo, a un paio di tiri che entrano. Non mancherò mai rispetto al basket, saremo seri e giocheremo seriamente le due partite che restano".

"Anche stasera la squadra ha mostrato carattere e determinazione. Andiamo al Mondiale meritatamente. Complimenti al ct Pozzecco, a tutto lo staff e a tutti i ragazzi che si sono avvicendati in queste finestre. È una bella giornata per il nostro basket” le parole del presidente della Fip Gianni Petrucci.