L'Italia campione d'Europa si inceppa 1-1 con la Bulgaria. Record di imbattibilità, ma Mancini mastica amaro

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·3 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

L'attesa per rivedere in campo l'Italia campione d'Europa è finita, ma 54 giorni dopo la finale di Wembley il risveglio per gli Azzurri di Roberto Mancini è di quelli da dimenticare perché a Firenze contro la Bulgaria per le qualificazioni ai Mondiali di Qatar 2022 finisce 1-1 in una gara dominata in lungo e in largo, ma in cui è mancata quella grinta e determinazione che ci ha porta in vetta all'Europa. Mancini entra comunque nella storia con il 35esimo risultato utile consecutivo che vale il record assoluto detenuto finora da Spagna e Brasile, ma che ora rende più teso e complicato il percorso di qualificazione ai mondiali

VIDEO - ‘Ballo della vittoria’ per Mancini e Gianluca Vacchi... Il video è esilarante

  L'Italia ricomincia esattamente allo stesso modo in cui aveva lasciato durante l'Europeo con un possesso palla ampio e a due tocchi alla ricerca delle folate sugli esterni, ma la Bulgaria regge l'urto si chiude e si compatta lasciando poco spazio fra le linee agli azzurri che arrivano spesso al limite, ma con pochi sbocchi. È così che al primo vero squillo l'Italia passa con Chiesa che strappa centralmente al limite e lascia partire un sinistro dopo una sponda di Immobile che batte Georgiev.

  Il scioglie le gambe imballate degli Azzurri che accelerano a tratti, controllano, ma non lasciano praticamente mai spazio alla Bulgaria e quando affondano diventano pericolosi con Immobile che si vede murato un destro potente dal portiere e poi con Insigne che sfiora il raddoppio. L'errore è però dietro l'angolo e alla prima occasione buona la Bulgaria punisce la difesa italiana, con Despodov che va in fuga sulla sinistra, salta un Florenzi troppo molle e serve a centro area dove Iliev di prima anticipa Acerbi e manda alle spalle di Donnarumma chiudendo un primo tempo su un 1-1 che sta stretto all'Italia.

  Nella ripresa il forcing italiano cresce fin dalle prime battute, ma se Immobile dopo aver saltato il portiere non riesce a battere anche Hristov sulla linea, Barella poco dopo sfiora il 2-1 trovando però una deviazione in extremis in angolo. Il più in palla per gli Azzurri resta però Federico Chiesa che dopo una giocata in dribbling nello stretto da funambolo trova ancora una volta una parata mostruosa da parte di Georgiev che nega un gol da cineteca.

VIDEO - L'Italia arriva a Roma, ecco Chiellini con la coppa

  Mancini cambia, toglie prima Florenzi e Barella per Toloi e Cristante, poi Immobile per Raspadori e Insigne per Berardi, ma l'Italia ci mette tanto a riorganizzarsi e solo con Cristante ed Emerson riesce a rendersi pericolosa dalle parte di Georgiev sprecando anche con Bonucci una preziosissima punizione dal limite. Troppo poco per i Campioni d'Europa in carica che ripartono con un risultato utile che segna si il record di imbattibilità mondiale, ma lascia un incredibile sapore di amaro in bocca complicando anche il percorso di qualificazione ai Mondiali dove la sfida di domenica contro la Svizzera diventa già fondamentale se non decisiva.

LE FORMAZIONI UFFICIALI Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Acerbi, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne. Bulgaria (4-3-3): Georgiev; Hristov A., Antov, Hristov P., Nedyalkov; Kostadinov, Vitanov, Yankov; Despodov, Iliev, Yomov.

   

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli