Italia, Mancini prima dell'Austria: "Buon test per i giovani. Sui Mondiali c'è sofferenza"

Getty Images

Il Commissario Tecnico della nazionale italiana Roberto Mancini ha preso la parola in conferenza stampa per presentare l'amichevole di domani contro l'Austria. A Vienna, gli Azzurri concluderanno un 2022 che ci ha vinti estromessi dal Mondiale per via del ko contro la Serbia, ma anche finalisti di Nations League, per la seconda volta consecutiva alle Finals Four.

Queste le parole di Roberto Mancini riportate da Sky Sport:

"Sarà un buon test per i giovani. Vedremo se le cose che abbiamo fatto a Tirana possono essere riproposte contro un avversario più forte". L'Austria inoltre è stata una delle squadre battute dall'Italia a Euro2020: "Quella è stata la partita più difficile - ammette il commissario tecnico - Loro sono una squadra aggressiva e lo saranno anche domani. Molti militano in Bundesliga e sono abituati a giocare a ritmo sostenuto".

Mancini si sofferma poi a parlare dei giovani:

"I giocatori che abbiamo chiamato ci stanno dando risposte positive. Ho avuto sensazioni buone anche dai i ragazzi che sono qui alla prima volta e che hanno giocato poco in Serie A. Siamo sulla strada giusta e dobbiamo continuare a lavorare per migliorarci".

Sui Mondiali invece Mancini continua a voler soprassedere. Evidentemente, la delusione è ancora enorme come per tutti i tifosi:

"Parliamo della partita che è meglio...La sofferenza c'è e ci sarà fino a metà dicembre. I ragazzi hanno dimostrato voglia di rivalsa, l'abbiamo dimostrato in Nations League, vincendo un gruppo non facile".