Italia, Miretti: "Vorrei diventare come Marchisio"

Getty Images

Il centrocampista della Juventus Fabio Miretti ha parlato della sua prima convocazione in azzurro spiegando di essere rimasto sorpreso nel leggere il suo nome.

Le sue parole: “Non sapevo della convocazione. Ho realizzato quando ho letto il mio nome e quando mi sono arrivati diversi messaggi per il traguardo. È una bella soddisfazione. Quando giochi con l’Under 15 o 16 non pensi certo alla Nazionale, ma poi quando cresci e sei ancora con l’Under 20 e l’Under 21 inizia ovviamente a sperarci. Mi piacerebbe essere come Marchisio per il percorso che ha fatto. Mi ha premiato al Golden Boy ed è stato un onore ricevere il premio da lui, è un riferimento per i giovani. Da piccolino il mio idolo era Nedved, ora il punto di riferimento è De Bruyne per come si muove e gioca. È il migliore perché ha visione di gioco e tiro da fuori”.