L'Italia domina, annulla la Polonia e vince 2-0. È prima nel girone, con la Bosnia si gioca la final 4

·2 minuto per la lettura

L'Italia vince con merito e questa volta convince ampiamente anche dal punto di vista del gioco volando in vetta al gruppo 1 della Lega A di Nations League imponendosi per 2-0 sulla Polonia al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Una vittoria frutto di un dominio evidente nel corso dell'intera gara e dei gol, su rigore il primo segnato da Jorginho nel primo tempo, e di Berardi nella ripresa. Una vittoria che consentirà anche agli Azzurri di giocarsi l'accesso alla Final 4 della competizione in caso di vittoria mercoledì contro la Bosnia.

Nel primo tempo il dominio degli Azzurri guidati da Evani (il ct Roberto Mancini era assente perché ancora positivo al Covid) è lampante e costringe la Polonia e Lewandowski a non calciare praticamente mai verso la porta di Donnarumma​. Al contrario nell'altra porta è Szczesny che si deve superare su Bernardeschi, Insigne e Belotti. Lo 0-0, anche per l'imprecisione dell'Italia (e per il gol annullato a Insigne) regge fino al 27' quando Krychowiak stende Belotti in area e concede a Jorginho di segnare il rigore dell'1-0.

I cambi nella ripresa ridanno un po' di animo alla Polonia che prova, senza troppa convinzione, ad uscire dalla propria trequarti. L'Italia ribatte però colpo su colpo e dopo l'espulsione di Goralski per doppio giallo trova anche la via del raddoppio. L'azione è da manuale e dopo ben 30 passaggi è Berardi a trovarsi in area la palla sul sinistro e, dopo un dribbling a rientrare, è bravo a battere Szczesny rasoterra. La partita finisce qui, con gli Azzurri che controllano fino al triplice fischio che conferma i 3 punti, il primo posto e la chance di essere padroni del proprio destino mercoledì sera contro la Bosnia. In caso di vittoria o di pareggio i ragazzi di Mancini accederanno alle final 4 a prescindere dal risultato di Polonia-Olanda.