Italia-Russia U21 3-2: Orsolini trova la perla finale al 93'

L'Italia Under 21 batte i pari età della Russia in amichevole: segnano Verde e Parigini, poi Cutrone sbaglia un rigore e Orsolini la decide al 93'.

Italia e Russia Under 21  danno spettacolo nel test amichevole sulla strada che porta agli Europei del 2019. Alti e bassi nella prestazione degli azzurrini, che mostrano buone cose soprattutto in fase offensiva. 

Di Biagio manda in campo la coppia Bonazzoli-Cutrone, nel 4-4-2 azzurro Verde gioca largo a destra libero di convergere al centro a supporto delle due punte. Mandragora e Barella confermati a centrocampo, difesa composta da Dickmann, Romagna, Capradossi e Pezzella. Russi in campo con Melkadze punto di riferimento offensivo, il trio Obliakov-Zhigulev-Bakaev a supporto.

Partono subito bene gli azzurrini con un Patrick Cutrone particolarmente ispirato: è sua la prima occasione con un colpo di testa sull'esterno della rete. L'attaccante del Milan si ripete poi al 10' sulla bella ripartenza italiana, la conclusione ravvicinata si stampa però sul palo esterno.

E' solo il preludio al vantaggio dell'Italia, che arriva due minuti dopo: Verde batte un insidioso calcio d'angolo, il portiere Leshchuk interviene goffamente e si trascina in rete il pallone. La reazione russa non arriva e i ragazzi di Di Biagio premono ancora sull'acceleratore.

Arrivano due palle-goal sull'asse Verde-Bonazzoli, ma l'attaccante spreca da ottima posizione. Nel finale del primo tempo la Russia alza il proprio baricentro e inizia un discreto possesso palla. Al 46' Rasskazov taglia al centro la difesa azzurra e con un destro potente batte Audero sotto la traversa.

Nella ripresa Di Biagio gioca le carte Orsolini e Parigini, ma l'Italia perde lucidità in fase di impostazione e la Russia ne approfitta operando un buon pressing. Al 65' gli ospiti centrano un clamoroso palo su azione d'angolo: il neo entrato Scuffet sbaglia l'uscita e Chernov non è fortunato di testa.

Il buon momento russo viene però premiato con la rete del vantaggio: Bakaev converge sul sinistro e trova una bella conclusione a giro sul secondo palo, la palla finisce proprio all'angolino basso. A questo punto arriva la reazione azzurra: Cutrone serve un bellissimo assist all'inserimento di Parigini, che tira fuori un perfetto colpo al volo di piatto: la palla si insacca proprio all'incrocio ed è di nuovo equilibrio.

Nel finale Kuchaev tocca con il braccio la palla all'interno della propria area e per l'arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto Cutrone trova però la bella parata di Leshchuk, che si distende in basso a sinistra e respinge la conclusione.

In pieno recupero arriva un'altra grande azione italiana: Parigini serve Orsolini a centro area: il giocatore dell'Atalanta tira fuori dal cilindro un sinistro di prima spettacolare, la palla si insacca vicino al palo alla destra del portiere avversario.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità