Italia U21, Donnarumma contestato in Polonia: banconote finte in campo

Proseguono le furiose polemiche sul caso Donnarumma : il portiere del Milan è stato contestato anche in Polonia in occasione della partita valida per gli Europei Under 21 tra Italia e Danimarca . Alcuni tifosi hanno lanciato in campo delle banconote false, costringendo l'arbitro all'interruzione della gara.

La contestazione del Milan Club in Polonia era stata annunciata proprio ieri e non si fatta attendere. Alcuni tifosi hanno infatti accolto il portiere del Milan con uno striscione dietro la porta azzurra sul quale spiccava la scritta: " Dollarumma '.

Dollarumma

Chiaro il riferimento ironico alla decisione del giovane classe '99 di lasciare il Milan alla scadenza del contratto per seguire altre strade, nonostante lo sforzo economico proposto da Mirabelli e Fassone.

Nel corso del primo tempo la contestazione è andata avanti con continui fischi ad ogni tocco del pallone da parte dello stesso Donnarumma, che è stato poi preso di mira con un fitto lancio di banconote false (dollari) in campo. Una pioggia di soldi finti che ha costretto l'arbitro all'interruzione della partita per qualche minuto, consentendo agli inservienti di ripulire la zona intorno a Gigio.

Decisamente non il miglior clima in cui giocare per il giovane portiere, chiamato a difendere la porta degli azzurrini nell'importante Europeo polacco nonostante il 'tornado mediatico' che sta vivendo.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità