Italian pro tour: Filippo Bergamaschi leader dell'Italy alps open

Adx
·2 minuto per la lettura

Roma, 28 ott. (askanews) - E' subito azzurro con Filippo Bergamaschi leader con 65 (-7) colpi dell'Italy Alps Open, il torneo che conclude la stagione dell'Alps Tour e dell'Italian Pro Tour al Golf Nazionale (par 72), la casa del golf italiano. Bergamaschi ha un colpo di margine sul francese Jeong Weon Ko (66, -6) e due sull'irlandese Jonathan Yates (67, -5), ma sono in ottima posizione anche Carlo Casalegno e Jacopo Vecchi Fossa, quarti con 69 (-3) alla pari con lo spagnolo Jacobo Pastor, il transalpino Julien Foret e con il portoghese Vitor Londot Lopes. Ancora una volta si stanno facendo valere i dilettanti: sono infatti al nono posto con 70 (-2) Filippo Celli e Lucas Nicolas Fallotico, affiancati da Andrea Saracino e da Giulio Castagnara, e non sono stati da meno Andrea Romano, 20° con 70 (-2), stesso score di Alessandro Tadini, quattro successi in carriera sul Challenge Tour, Enrico Di Nitto, Stefano Pitoni e di Ludovico Addabbo, e l'altro amateur Riccardo Bregoli, 29° con 72 (par). Corsa alle tre 'carte' per il Challenge Tour 2021 - Al termine del torneo saranno assegnate tre "carte" per il Challenge Tour ai primi tre della money list dove attualmente sono nell'ordine gli spagnoli Jordi Garcia Del Moral e Lucas Vacarisas, che sono al 33° posto con 73 (+1), e Stefano Mazzoli, 41° con 74 (+2). Con la classifica attuale Jeong Weon Ko (7° in money list) sorpasserebbe Mazzoli, che ora dovrà cambiare passo per giungere fino alle prime posizioni della classifica o per contrastare l'avanzata di Ko o per superare Vacarisas nel caso che il francese si rendesse imprendibile. Ci sono in corsa altri concorrenti, praticamente tutti coloro che sono entro i primi 18 dell'ordine di merito, a iniziare dall'iberico Angel Hidalgo Portillo (6°), anch'egli nono e che salirebbe di tour con una vittoria o anche con un secondo posto, ma dipendendo molto dagli altri. In panne l'inglese Sam Robinson (4°) e l'olandese Lars Keunen (5°), rispettivamente 61° con 76 (+4) e 75° con 78 (+6). Oltre a costoro, tutti gli altri possibili candidati alla 'carta' avranno chances solo arrivando primi, ma anche con una fortunata serie di combinazioni favorevoli sul piazzamento di chi li precede.