italy Alps open Bergamaschi primo, Vecchi Fossa secondo

Adx
·2 minuto per la lettura

Roma, 29 ott. (askanews) - È ancora più azzurro l'Italy Alps Open, il torneo che conclude la stagione dell'Alps Tour e dell'Italian Pro Tour al Golf Nazionale (par 72), la casa del golf italiano. Infatti Filippo Bergamaschi ha mantenuto la leadership con 134 (65 69, -10) colpi, ma con un ottimo giro in 66 (-6), miglior score di giornata, Jacopo Vecchi Fossa (135, -9) ha lanciato la sua candidatura al titolo agganciando al secondo posto il francese Jeong Weon Ko. Saranno della partita anche lo spagnolo Jacobo Pastor, quarto con 136 (-8), il francese Julien Foret e lo svedese Oliver Jacobsson, quinti con 137 (-7), e anche un altro italiano, Alessandro Tadini, quattro titoli sul Challenge Tour, risalito dalla 20 alla settima piazza con 138 (-6) dopo un bel 67 (-5). Partendo anche lui dal 20° posto si è portato all'ottavo con 140 (-4) il dilettante Andrea Romano, sempre pronto a ben figurare quando si confronta con i pro, che ha la compagnia degli iberici Lucas Vacarisas e Angel Hidalgo Portillo, dell'irlandese Jonathan Yates e del portoghese Tomas Bessa Guimaraes. In buona classifica Ludovico Addabbo, 13° con 141 (-3), Giulio Castagnara e l'altro amateur Lucas Nicolas Fallotico, 15.i con 142 (-2) insieme allo spagnolo Jordi Garcia Del Moral, leader dell'ordine d merito. Altri due dilettanti subito dietro, Filippo Celli e Riccardo Bregoli, 19.i con 143 (-1) alla pari con Andrea Saracino. Ha rimontato preziose posizioni Stefano Mazzoli, 28° con 144 (par) insieme allo scozzese Ryan Lumsden, l'altro autore di un 66. Mazzoli è l'unico azzurro, terzo nell'ordine di merito, che compete per le tre 'carte' per il Challenge Tour 2021 che saranno assegnate alla fine del torneo ai primi della money list. La corsa per salire sul Challenge Tour 2021 - Nella corsa per salire di circuito Jordi Garcia Del Moral è praticamente già promosso avendo un vantaggio sugli inseguitori praticamente incolmabile, mentre c'è lotta per la seconda e la terza posizione dove con la classifica attuale l'altro iberico Lucas Vacarisas manterrebbe la seconda, mentre Jeong Weon Ko (7° nell'ordine di merito) prenderebbe la terza relegando in quarta e mettendo fuori gioco Stefano Mazzoli. Sono usciti di scena l'inglese Sam Robinson (4° OM) e l'olandese Lars Keunen (5° OM) out al taglio, mentre hanno chances di arrivare alla 'carta' salendo ancora di classifica, ma dipendendo anche dagli altri, gli spagnoli Jacobo Pastor (8° OM) e Angel Hidalgo Portillo (6° OM). Rimasti in gara 50 giocatori - Il taglio, caduto a 147 (+3), ha lasciato in gara 50 concorrenti, compresi 19 italiani, di cui cinque dilettanti. I professionisti, nel giro finale, si contenderanno il montepremi di 40.000 euro dei quali 5.800 riservati al vincitore.