Ivo Pulcini (medico della Lazio): "Giocare alle 21:45 un vero disastro, propongo un altro orario"

Francesco Manno
·1 minuto per la lettura

Ivo Pulcini, responsabile medico della Lazio, ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso della trasmissione Punto Nuovo Sport Show, su Radio Punto Nuovo soffermandosi, tra le altre cose, sugli orari delle partite di calcio. Ecco le sue parole.


Ritiene che si stia giocando troppo tardi la sera?


"Giocare alle 21:45, dal punto di vista medico, è un autentico disastro per la salute, al di là di chi vince o perde. Con questi ritmi vanno incontro a un esaurimento fisico. Più sono le ore che si perdono di recupero, maggiore sarà la sindrome che porta all'esaurimento fisico: la salute è minacciata seriamente".


SS Lazio v UC Sampdoria - Serie A
SS Lazio v UC Sampdoria - Serie A

Si può fare uso della creatina?


"Bisogna dire che si tratta di una sostanza che va assunta solo se è necessario e in quantità non superiore ai 5, 6 grammi".


Cosa serve ai calciatori per arrivare al massimo della forma?


"Quattro ingredienti su tutti: efficienza psichica, tenuta fisica, esigenza tecnica e la tattica. Occorre una educazione sanitaria, lo stimolo maggiore è l'entusiasmo che dà l'endorfina giusta per non far abbattere i calciatori".


SS Lazio v SPAL - Serie A
SS Lazio v SPAL - Serie A

Lei quindi farebbe giocare prima le partite?


"Occorre trovare un accordo per giocare prima, andrebbe bene alle 20,45".


Lotito è un personaggio spesso oggetto di critiche


"Non sta a me difenderlo, ma sono convinto che se si conoscesse bene si cambierebbe idea sul suo conto".


Com'è il morale dei calciatori dopo la sconfitta contro l'Atalanta?


"C'è delusione, ma i ragazzi sono pronti a reagire già a partire dalla prossima partita di sabato contro la Fiorentina".


Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.