James Harden, insulti razzisti per il campione NBA sul post Adidas

notizie.it
james harden adidas insulti
james harden adidas insulti

In occasione del suo 70esimo compleanno l’Adidas, noto marchio di calzature e articoli sportivi, tra i più famosi e venduti al mondo, ha deciso di fare una promozione-regalo per tutti coloro che apprezzano quanto produce. Come testimonial è stato chiamato James Harden, stella degli Houston Rockets e dell’intero campionato NBA.

Harden non ha assunto il ruolo di testimonial senza una ragione: la guardia dei Rockets è, infatti, uno degli atleti più rappresentativi dell’azienda tedesca. Con Adidas, Il Barba, come viene soprannominato per via della caratteristica barba, vanta un accordo fino al 2028 per 200 milioni di dollari.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Ma non appena l’account Facebook di Adidas ha pubblicato il post con l’immagine di Harden, commentata da una breve frase con riportato i termini della promozione, si è scatenato l’inferno. Il giocatore NBA ha ricevuto moltissimi insulti razzisti: “Ma che schifo è?”, “Chi è questa capra?”, “Si trattano bene nel centro di accoglienza”, “Oddio sembra un terrorista islamico” e ancora “E a te chi ti ha fatto uscire dalla gabbia?“.

james harden adidas insulti
james harden adidas insulti

Tra i giocatori più forti di sempre

James Harden nasce a Los Angeles, nel 1989. Da giovane frequenta l’Arizona State, la più grande università pubblica degli Stati Uniti: è qui che il suo talento inizia a sbocciare. Nel 2009 si dichiara eleggibile per la NBA e viene scelto da Oklahoma (3° scelta assoluta) squadra in cui milita per 3 anni fino al passaggio a Houston, nel 2012. Ad oggi Harden viene considerato come uno dei migliori realizzatori della storia NBA. Oltre alla mira eccezionale, Harden è dotato di una forza fisica e di una intelligenza cestistica decisamente sopra la media. Quest’anno ha realizzato 36 punti e 7.5 assist di media a partita.

Potrebbe interessarti anche...