Joao Mario fa le carte a Milan-Inter: "0-1 risultato perfetto"

Il PSG avrebbe chiesto informazioni su Joao Mario, l'Inter pensa a uno scambio con Rabiot e piace sempre Di Maria. Borja Valero vicinissimo.

Il countdown in vista del derby entra nel vivo. Milan-Inter è alle porte, domenica sera San Siro accenderà i riflettori sulla stracittadina che Joao Mario si appresta a vivere per la prima volta in carriera.


Il portoghese, a 'Mediaset', si avventura in pronostici: "Speriamo di vincere, anche 1-0 per noi sarebbe un risultato perfetto".

"Il derby è una partita speciale, come è stata la finale contro la Francia, anche se la preparazione di questi due match è stata differente - fa sapere l'ex Sporting - Di sicuro è molto speciale per i nostri tifosi nerazzurri, vorrei fare un grande regalo a tutti loro. Sarà una bella partita".

Contro i 'cugini' è previsto l'esordio di Pioli al timone dell'Inter: "È una brava persona, ha una buona mentalità e anche i suoi allenamenti lo sono. Per ora ha lavorato solo 4 giorni con la squadra, dobbiamo aspettare ma a me piace il suo stile e spero ci possa aiutare. Ha chiesto a ognuno di noi di dare il massimo, di giocare con la testa e con il cuore. Dobbiamo fare questo e mettere in pratica le sue idee".

Ma guai a gettare la croce addosso a De Boer: "I problemi con lui erano problemi di tutta la squadra, in queste situazioni poi è l’allenatore che paga ma non credo proprio che fosse solo colpa sua - chiarisce Joao Mario - Mi piaceva lavorarci, è una persona carina e mi trattava bene ma non voglio parlare di queste cose perché ormai sono passate".

Nonostante un avvio in salita, il lusitano vede i nerazzurri in grado di puntare al vertice: "Per la matematica siamo ancora in corsa per la Champions. Abbiamo una buona squadra, ottimi giocatori, dobbiamo cominciare a vincere per poter arrivare al terzo o al secondo posto".

E dal punto di vista individuale? "Voglio andare in Europa, qui c’è una mentalità differente, un modo di giocare diverso da quello in Portogallo, non vedo l’ora che inizi la mia carriera internazionale e sono felicissimo di essere qui e di poter giocare in un modo nuovo, con un’impostazione diversa da quella abituale. Sono felice di essere in Serie A".

Joao Mario, infine, si mostra sempre più convinto del suo approdo all'Inter: "Ho pensato molto alla scelta di venire qui e sono sicuro sia stata la scelta migliore per me perché quando ero in Portogallo volevo trovare qualcosa di diverso. Lì avevo fatto tutto quello che potevo fare: ora è il momento di essere felici e di aiutare il club a ottenere grandi risultati".

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità