Jorge Lorenzo: "A Valencia la mia ultima gara"

Jorge Lorenzo (AP Photo/Vincent Thian)
Jorge Lorenzo (AP Photo/Vincent Thian)

Jorge Lorenzo si ritira. Ad annunciarlo è proprio il pilota spagnolo in una conferenza stampa straordinaria convocata alla vigilia del week end del gp di Valencia che chiude il motomondiale 2019. "Questa sarà la mia ultima gara e poi lascio come pilota professionista, non è facile ma ho deciso cosi'", ha detto il 32enne con alle spalle cinque titoli in carriera.

GUARDA: Lorenzo: "Vincere il Mondiale? Tutto è possibile in MotoGP"

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Tutto è iniziato quando avevo 3 anni. Sono 30 anni che mi sono dedicato a questo sport. Sono un perfezionista, sanno quanto energia e quanta intensità ci metto. Bisogna avere molta motivazione". Così ha parlato il pilota Honda, che ha ripercorso la sua carriera: “Dopo nove anni in Yamaha, che sono stati i piu' belli della mia carriera, ho sentito di aver bisogno di un cambiamento per avere nuove motivazioni, e sono passato in Ducati e ho raggiunto nuove vittorie”. Poi il campione ha firmato per la Honda: "Il mio percorso con la Honda e' iniziato male, sono arrivato gia' in cattive condizioni fisiche. La moto non mi piaceva, non offriva confidenza davanti, risultati poveri, non c'e' stata evoluzione in velocita'. Ho continuato comunque a lavorare con il team, ho iniziato a vedere la luce in fondo al tunnel, ma ho avuto un incidente al Montemeló e ad Assen. Devo ammettere che quando stavo rotolando sull'asfalto mi sono detto: "Ne vale la pena ancora di soffrire?. Poi sono tornato a casa e ho deciso di provare ancora, quindi ho continuato”.

GUARDA: Questi piloti si sono ripresi miracolosamente da gravi infortuni

“Ma la verita' e' che dal quel momento la salita e' diventata alta e non ho avuto piu' la motivazione per scalare questa montagna - ha proseguito Lorenzo, che entrerà nella ‘Motor Legend’, Hall of fame riservata ai grandi campioni - Adoro questo sport, ma adoro vincere, mi sono reso conto che questo non e' piu' possibile. Mi e' dispiaciuto per la Honda, per Alberto Puig che e' stato colui che mi ha dato questa opportunita e al quale aveva già iniziato a parlare del mio ritiro dopo Montmelo. Mi dispiace di aver deluso Honda, credo pero' sia meglio per il team”.

LEGGI ANCHE: Jorge Lorenzo: "Devo mettermi a gridare?"

Il pilota spagnolo ha poi ricordato le sue più grandi soddisfazioni professionali: "Il momento piu' importante, Malesia 2010. Valencia nel 2006, il primo titolo Mondiale in MotoGP, l'Asia nel 2013 che dimostra come la mente possa spingere il corpo. Poi il mio ultimo titolo a Valencia nel 2015" e non ha mancato di ringraziare le persone che l’hanno sempre supportato: “Come dico sempre sono un ragazzo molto fortunato, sono riuscito a correrre con dei piloti incredibili e di ottenere grandi risultati. Mi sono sentito sempre molto grato. Ho sempre lavorato sodo, ma senza l'aiuto di tante persone non sarebbe stato possibile quanto fatto. Per questo sono qui per ringraziare tutti, la Dorna, Carmelo Ezpeleta che hanno reso grande questo sport. E poi tutte le mise scuderie che hanno creduto in me, i miei genitori, i miei fans che rendono questo sport cosi' vivo. Grazie a tutti. E' stato un piacere lavorare con voi", ha concluso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: MotoGP Valencia, Marquez supera i 400 punti?

SFOGLIA ANCHE: Jorge Lorenzo e i suoi tweet sarcastici, l'ultimo al veleno contro il manager di Petrucci

I piloti presenti alla conferenza stampa si sono poi alzati in piedi per per omaggiarlo e Jorge Lorenzo ha concluso parlando di cosa lo aspetterà: "Il mio futuro? La vita non e' soltanto legata alle moto, lavoriamo tutti in questo sport ma ci sono altre cose nella vita. Ho alcune idee, ma non ho ancora pianificato la mia vita. Ora vacanze lunghe, sulla spiaggia iniziando a pianificare il mio prossimo capitolo”.

Marc Marquez: “Un altro avrebbe detto prendo i soldi. Lui è corretto”

"Quando non c'e' la motivazione di correre il rischio... e' cosi'. Ha dimostrato pero' grande personalita' e carattere. Un altro avrebbe detto, vado cosi', prendo i soldi e vado a casa. Lui e' sempre molto chiaro e corretto. Gli ho fatto i complimenti. Quando l'ho saputo? Oggi quando me lo ha detto". Queste le parole di Marc Marquez, pilota Honda e compagno di scuderia di Jorge Lorenzo, ai microfoni di Sky Sport nel commentare l'addio alle corse del pilota iberico.


Potrebbe interessarti anche...