Josè Mourinho arrabbiatissimo ai microfoni di Dazn dopo Roma-Milan

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Mourinho_Roma-Milan
Mourinho_Roma-Milan

Un Josè Mourinho come non si era ancora visto, dal suo ritorno in Italia, dopo la sconfitta patita dalla sua Roma contro il Milan, per 1 a 2. Chiamato a commentare il match, come di consueto nei post-gara, dai microfoni di Dazn, lascia la zona interviste dopo pochi minuti: “Se parlo, oggi mi squalificano”.

Mourinho furioso dopo Roma-Milan: “Se parlo, domenica non sono in panchina”

È un Mourinho vecchio stile, quello che si è presentato ieri, domenica 31 ottobre, ai microfoni di Dazn, dopo la sconfitta per 2 a 1 della sua Roma, subita per mano del Milan di Pioli. Dal rigore concesso ai rossoneri per un dicutibile fallo su Ibrahimovic, fino al possibile penalty, non revisionato invece dall’arbitro Maresca in favore della Roma nei minuti di recupero, diversi episodi aribitrali hanno fatto discutere, e il tecnico portoghese non ci sta: “Complimenti al Milan e non voglio dire niente di più, perché se parlo domenica non sono in panchina, mi dà rabbia la mancanza di rispetto nei nostri confronti e per i nostri tifosi. Anche in una partita in cui non abbiamo giocato noi abbiamo rispettato tutti, ma non è per tutti così”.

Mourinho furioso dopo Roma-Milan: le parole in conferenza stampa

Dopo aver abbandonato frettolosamente i microfoni dell’emittente che da quest’anno possiede l’intero pacchetto dei diritti TV della Serie A, Mourinho si è presentato in sala stampa per la conferenza di fronte ai giornalisti e ha ribadito con forza il concetto: È stata una partita senza rispetto per i romanisti. Non voglio fare altri commenti perché voglio stare in panchina domenica. Ho fatto uno sforzo e non ho aspettato l’arbitro. E non dico altro. Ciao ragazzi”.

Mourinho furioso dopo Roma-Milan: le proteste del primo tempo

Una direzione di gara che, come riportato dal bordocampista di Dazn, non aveva soddisfatto il pluripremiato allenatore portoghese già sul tramonto del primo tempo, per una punizione fischiata in favore del Milan al 45esimo minuto, per fallo su Leao: “Vai tu dall’arbitro – aveva detto Mourinho, rivolgendosi ad un collaboratore – perché altrimenti rischio di essere espulso.”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli