Juve, i 10 nomi per il dopo Agnelli: da Del Piero a una presidentessa

·1 minuto per la lettura

La bufera che si è scatenata sulla Juventus a causa del 'caso plusvalenze' potrebbe aprire in casa bianconera anche scenari impensabili fino a poche settimane fa. Fatta la debita premessa della presunzione di innocenza, la vicenda che vede coinvolti Agnelli, Nedved, l'ex Paratici e altri dirigenti, indagati dalla Procura di Torino per le plusvalenze dal 2018 al 2021, potrebbe portare anche a conseguenze clamorose all'interno della società bianconera, ancor prima degli eventuali sviluppi penali e di giustizia sportiva. Sono ormai tante le voci che riferiscono di un John Elkann spazientito per la gestione del club da parte del cugino Andrea Agnelli, gestione nella quale i tanti successi sportivi hanno avuto come corollario vicende poco limpide, dal 'caso biglietti' alla Superlega, passando per il 'caso Suarez' e arrivando, ora, alle plusvalenze. Sulla base di queste premesse, Elkann starebbe meditando sul futuro della Juve, considerando anche l'ipotesi di avvicendare Agnelli e il suo gruppo dirigente con volti nuovi.

CONTINUA A LEGGERE: SE ELKANN SILURA AGNELLI E NEDVED, IL TOTONOMI DELLA NUOVA DIRIGENZA DELLA JUVE

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli