Juve, Agnelli a pranzo con Al-Khelaifi: sul tavolo la Superlega

Juventus e Paris Saint-Germain si affrontano in Champions League, ma sullo sfondo resta sempre l'ombra della Superlega. E' uno dei temi toccati dal presidente bianconero Andrea Agnelli con l'omologo parigino Nasser Al-Khelaifi nel tradizionale pranzo UEFA nel giorno della partita. I due dirigenti, riferisce L'Equipe, si sono incontrati in un noto ristorante nel centro di Torino ('Del Cambio'). Secondo alcune testimonianze, Agnelli inizialmente si è detto dispiaciuto del fatto che la sfida di stasera di fatto non avrà una grande posta in gioco: il PSG si gioca il primo posto a distanza con il Benfica, mentre la Juve è già eliminata e deve difendere il terzo posto del girone per accedere almeno in Europa League.

SUPERLEGA - Il tema più scottante, però, è quello della Superlega che Agnelli avrebbe rilanciato, sottolineando che "le big vogliono sempre affrontare le altre big". La Juventus è tra i club fondatori e ancora impegnata nel progetto con Barcellona e Real Madrid. Al-Khelaifi, che ha raccolto l'eredità di Agnelli alla guida dell'ECA, è da sempre oppositore della Superlega e, al numero uno bianconero, avrebbe replicato che i cicli di vittorie e sconfitte sono l’essenza del calcio.