Juve, Allegri: 'Dybala out, Kean o Kaio Jorge con Morata. Sul mercato...' VIDEO

·2 minuto per la lettura

Una settimana intera separa la Juve dalla precedente partita, un evento raro in stagione e che arriva al momento giusto anche per smaltire l'ennesima amarezza legata al pari di Venezia. Così Max Allegri presenta la partita col Bologna di sabato pomeriggio.

LO STATO - "Complimenti alle donne che hanno raggiunto un obiettivo importante. Donne, ragazzi, prima squadra almeno in Europa la Juventus si è comportata bene a ogni livello, noi siamo in ritardo in classifica. La squadra si è allenato bene, Dybala non sarà a disposizione, Chiesa e Danilo non saranno a disposizione ma il recupero procede bene, Chiellini partirà con noi ma spero di averlo martedì. Gli altri abili arruolati".

KULUSEVSKI - "E' rientrato dopo una settimana di stop però non ha i novanta minuti nelle gambe perché per l'intervento subito ha perso peso, averlo già in panchina è importante e sarà un cambio che mi servirà".

DYBALA - "A livello di risonanza non è emerso niente, comunque c'è il rischio e con il rischio non si va da nessuna parte soprattutto perché non si è ancora allenato con la squadra. Vedremo col Cagliari".

LOCATELLI - "Ha avuto un paio di giorni non al meglio, vediamo come sta. Comunque ho gli altri disponibili".

ATTACCO - "Vediamo se giocare con Kean e Morata o Kaio Jorge con Morata".

ALEX SANDRO - "Sta vivendo serenamente questo momento, valuterò chi giocherà anche perché ha fatto qualche allenamento differenziato".

MERCATO - "Non ha senso parlarne ora perché ci sono due partite ancora da giocare, poi ci pensa assolutamente la società. Parliamo tutti i giorni, poi vediamo ma non è il mercato che risolve i problemi della squadra, dobbiamo valorizzare quello che abbiamo".

KAIO JORGE - "Sta crescendo, si sta adattando a carichi di lavoro e campionato italiano".

CUADRADO - "Può giocare sia terzino che esterno alto, però devo valutare perché De Sciglio è tornato frettolosamente e c'è partita martedì. Giocatore di grande affidabilità".

BILANCIO - "Felice della scelta che ho fatto, c'è da lavorare con una squadra non giovane ma con poca esperienza nel vincere e questo si deve costruire nel tempo. La cosa che dispiace è avere meno punti di quelli che potremmo avere. Ripeto fino alla noia, con tutte le problematiche del gol, non possiamo fare 2 punti con Verona, Udinese, Sassuolo, Empoli e Venezia con tutto il rispetto di queste squadre".

QUOTA CHAMPIONS - "Non ho fatto ragionamenti su quota Champions, dobbiamo giocare ste due partite e vedremo quanti punti avremo al giro di boa. Facciamoci trovare subito pronti anche perché alla ripresa abbiamo Napoli e Roma. La cosa positiva è che su qualcuno come il Napoli abbiamo recuperato qualche punto, il mese di gennaio è determinante".

RAMSEY - "Non ha recuperato, ha ancora un problema sul flessore quindi è out".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli