Juve-Allegri, si è riaccesa la passione: senza Paratici, ma il Real Madrid...

·1 minuto per la lettura

Juve-Allegri, si è riaccesa la passione. Nelle ultime ore sta prendendo piede ciò che qualche settimana fa sembrava impossibile, frutto del continuo pressing di Andrea Agnelli, che intende silurare Andrea Pirlo (con annesso Fabio Paratici) per affidare a lui la panchina. Sono giornate frenetiche, di continui contatti e aggiornamenti, perché tra Allegri e il Real c’è stata una stretta di mano, un accordo messo in pausa fino a giovedì, quando i blancos romperanno gli indugi. Ma nel mentre si è inserita la Juventus, pronta a fare carte false.

AGNELLI PRESSA, ALLEGRI VACILLA - Agnelli avanza, pressa, destabilizza. Dall’altro lato il Real gioca la sua partita avvalendosi di uno status diverso. Quando il Real chiama, nessuno, o quasi, sa dire di no. Il presidente della Juventus insiste nel far capire ad Allegri quanto importante sia il suo ritorno a Torino e quanto centrale sarebbe nel prossimo progetto bianconero. Il tecnico toscano ascolta e vacilla. Nel futuro di Max ci sono due strade, una porta a Madrid, l’altra a Torino e il tecnico riflette di fronte al bivio, aprendo, per la prima volta dopo mesi, a un suo ritorno in bianconero.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli