Juve, Allegri: 'Tornano Bremer e Di Maria, da valutare Vlahovic'

Il flop Champions ormai è alle spalle, lunedì la Juve scoprirà il nome della prossima avversaria in Europa League. Ma prima c'è l'Inter, una partita fondamentale per capire che ruolo voglia avere la Juve in questo campionato. Così ne parla Max Allegri alla vigilia in conferenza stampa.

INTER - "Partita importante, perché comunque è il derby d'Italia, gara ad alta tensione, sempre bella da giocare. L'Inter è una squadra molto forte fisicamente, molto esperta, dovremo giocare con coraggio sapendo i loro punti di forza, ci aspettiamo bella partita. Arbitra Doveri alla centesima partita in serie A, arbitro importante, gli faccio i complimenti. Dovremo provare a invertire l'inerzia, non sarà facile perché l'Inter è molto molto forte. L'anno scorso non li abbiamo mai battuti, starà a noi provare a invertire questa tendenza"

RIENTRI - "Sono recuperati Bremer, Di Maria, Vlahovic. Anzi, Dusan è l'unico dubbio, perché non sta ancora bene, valuteremo domani mattina"

CHIESA - "L'ho trovato bene, è stata una piacevole sorpresa. Ora cerchiamo di aumentargli minutaglie, sarà sicuramente a disposizione e della partita"

LOCATELLI E FAGIOLI - "L'altro giorno hanno fatto bene tutti, domani partita diversa"

CRESCITA - "Siamo più attenti all'interno della partita, stiamo facendo un percorso per tornare ad alti livelli. Nel percorso abbiamo trovato giovani con qualità e su cui posso fare affidamento"

VLAHOVIC - "Ha questa infiammazione pubalgica, dovrò valutare domattina"

KOSTIC E CHIESA - "Son due ruoli completamente diversi, Federico è più attaccante che può svariare sull'esterno, dipende dal momento della partita ma possono coesistere"

GIOVANI - "Li ho visti bene come tutti, bisogna mantenere equilibrio"