Juve in ansia per Douglas Costa, Sarri: "Ha sentito qualcosa ai flessori"

Infortunatosi a Bergamo, Douglas Costa dovrà rimanere a riposo per due settimane. Lussazione a una spalla per de Ligt, acciaccato come Bernardeschi.
Infortunatosi a Bergamo, Douglas Costa dovrà rimanere a riposo per due settimane. Lussazione a una spalla per de Ligt, acciaccato come Bernardeschi.

La Juventus soffre per 70 minuti, poi si scatena negli ultimi 20: a Bergamo i bianconeri ribaltano l'Atalanta vincendo 1-3 e portando a casa una partita che sembrava destinata a non vincere.


Maurizio Sarri al termine della partita ha parlato a 'Sky Sport' ha dato aggiornamenti anche sugli infortuni, tra cui quello di Douglas Costa.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Bernardeschi ha ricevuto un colpo al diaframma e non riusciva a respirare. Anche Douglas Costa non sta benissimo, ha sentito qualcosa ai flessori dopo 5-10 minuti che è entrato, spero sia solo una piccola contrattura. "

Aggiornamenti anche su Ronaldo, che il tecnico punta a recuperare per martedì, quando a Torino arriverà l'Atlético Madrid. Sarri ha fatto il punto della situazione.

"Spero di avere Cristiano Ronaldo già per martedì, aveva l’esigenza di risolvere questo problema e non si poteva allenare con continuità. Se giocherà meno dipenderà dalle sue sensazioni in futuro. In questo momento lui ha fatto la scelta giusta, trovare un modo di allenarsi senza caricare e risolvere questo acciacco".

Per ora però la coppia argentina non fa rimpiangere il portoghese: tutti i tre goal di Bergamo sono in 'HD'. Anche se poi escluderne uno potrebbe essere un problema.

"Come si fa a lasciare fuori Dybala o Higuain? Si dà la formazione prima della partita e uno è fuori".

Il tecnico ha poi analizzato la partita nella sua totalità evidenziando le grandi difficoltà incontrate nella trasferta del Gewiss Stadium.

"È stata una partita di ritmo e di intensità, non sembrava nemmeno campionato italiano. Ci siamo persi dopo il rigore, non abbiamo pensato a giocare a calcio e abbiamo sofferto. Abbiamo avuto la fortuna di pareggiare e di giocare bene i 20 minuti finali. Dominare con l’Atalanta sarà difficile per tutti".

Anche una questione di modulo e di interpretazione: il tecnico spiega come il 4-3-1-2 sia faticoso a livello difensivo, difficoltà evidenziate dall'Atalanta.

"Il modulo è difficile e dispendioso per la fase difensiva, abbiamo sofferto l’ampiezza perché abbiamo coperto poco la palla nella loro metà campo. Gli esterni difensivi a volte erano a metà strada. Negli ultimi minuti abbiamo attaccato molto bene gli spazi ".

Potrebbe interessarti anche...