• Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Juve, Champions sempre più a rischio: ecco quanto costa l’esclusione e le possibili conseguenze

·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

La Juventus si qualifica per la fase a gironi della Champions League dall’edizione 2012/2013 (compresa). L’anno dopo il primo scudetto vinto con Antonio Conte in panchina (2011-12) è iniziata una striscia ininterrotta di partecipazioni alla coppa europea tanto ambita, con due finali perse (nel 2015 e nel 2017). Ecco, se già nella scorsa stagione la squadra, all’epoca allenata da Andrea Pirlo, ha rischiato tanto, qualificandosi all’ultima giornata, dopo il ko con il Verona il rischio di restare fuori è sempre più grande.

 IN DIFFICOLTA' - La Juve è inchiodata a quota 15 punti, nona in classifica dopo un pareggio e due sconfitte di fila, l'ultima come detto ieri a Verona. Siamo a fine ottobre, di tempo per rialzarsi ce n’è, ma la distanza dalle squadre di vertice inizia a essere importante. Insomma, bisogna iniziare a pensare anche alla possibilità di non partecipare alla prossima Champions League. Un problema bello grande, e non solo per una questione di prestigio: la massima competizione europea garantisce entrate vitali per ogni club. Anche per la Juve.

GUARDA ANCHE - Agnelli e il caso plusvalenze

Non dovesse partecipare il prossimo anno alla Champions, la Juventus vedrebbe sfumare almeno 50 milioni di euro di entrate. In caso di Europa League (pure al momento non scontata), infatti, i ricavi sono sensibilmente minori. Ora, da poco è stato approvato un aumento di capitale da 400 milioni di euro, di cui 150 saranno utilizzati per sanare le perdite conseguenza diretta del Covid. La mancata qualificazione in Champions, con oltre 50 milioni in meno in cassa, ridurrebbe ulteriormente la forza economica del club bianconero per far ripartire il progetto, per coprire il piano di sviluppo societario. Un eventuale fallimento (sportivo) che, quindi, rischia di ripercuotersi non solo sulla prossima stagione ma anche sulla capacità di azione dei prossimi anni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli