Juve, chi resta? 3 settimane per decidere il futuro di Ronaldo e Dybala

Andrea Gigante
·2 minuto per la lettura

In campionato, lotta per un piazzamento in Champions League, ma negli uffici di Vinovo già si pensa a quella che sarà la Juventus della prossima stagione. Per arrivare tra le prime quattro, i bianconeri avranno bisogno della classe di Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala, i quali, come fa notare Calciomercato.com, si stanno sfidando a chi arriverà prima a quota 100 gol con la Juve.

Tuttavia, il futuro di CR7 e della Joya è tutt'altro che definito: entrambi i loro contratti scadono il 30 giugno 2022 e hanno anche gli ingaggi più onerosi di tutta la rosa. Per questo, gestire al meglio la loro situazione potrebbe essere di vitale importanza per le casse della Vecchia Signora.

Mancano 3 settimane alla fine della stagione e Andrea Pirlo ha ancora 5 partite per dimostrare di meritare la permanenza sulla panchina bianconera anche per il prossimo anno. Ci sono infatti 4 incontri di Serie A, nei quali la Juve dovrà garantirsi un posto in Champions, poi il 19 maggio tocca battere l'Atalanta in finale di Coppa Italia, se si vuole portare a casa almeno un altro trofeo oltre alla Supercoppa. Ed è proprio in questi impegni che il destino di Ronaldo e Dybala si deciderà.

Ronaldo e Dybala | MARCO BERTORELLO/Getty Images
Ronaldo e Dybala | MARCO BERTORELLO/Getty Images

Come riporta ancora Calciomercato.com, vendere il portoghese sarebbe una grande boccata di ossigeno per le casse della Juventus, che si ritroverebbero alleggerite dei 31 milioni netti di stipendio e di altri 20 di ammortamento per il costo del suo cartellino. Di conseguenza però, Ronaldo non potrà liberarsi gratuitamente, ma dovrà essere necessariamente venduto o al limite utilizzato per uno scambio. Tuttavia, nel periodo di crisi economica per pandemia, sono poche le squadre disposte ad accogliere CR7.

Il discorso è diverso per Paulo Dybala. La dirigenza bianconera crede ancora nel talento dell'argentino, tant'è che ha già provato a rinnovargli il contratto. Come ha rivelato lo stesso Andrea Agnelli, la Joya ha però rifiutato la proposta, ritenendo pochi i 10 milioni di ingaggio. In questa stagione, il numero 10 bianconero ha visto il campo poche volte per via degli infortuni e se nelle ultime uscite non dovesse contribuire al raggiungimento degli obiettivi, è possibile allora che possa partire in estate. In caso di un gran finale di stagione, Dybala potrebbe però convincere Pirlo (o chi verrà dopo di lui) a farlo restare a Torino.

Segui 90min su Instagram.