Juve, cosa manca per Arthur al Valencia: nodi ingaggio e passaporto, tutti i dettagli

Max Allegri ha indicato in un esterno sinistro la priorità più impellente in entrata, ma la trattativa vera in casa Juve, in questo momento, è quella con il Valencia per la cessione del centrocampista brasiliano Arthur Melo. Gattuso accoglierebbe volentieri in Spagna il regista ex Barcellona, che ha dato un’apertura alla destinazione, ma ci sono un paio di ostacoli al sì definitivo che i Pipistrelli e i bianconeri stanno cercando di superare trattando in queste ore.

LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME DI CALCIOMERCATO

NIENTE RINUNCE – L’ingaggio di Arthur si aggira sui 5 milioni di euro netti (dunque al lordo sono 10, esclusi i benefici del Decreto Crescita), cifre fuori portata per il Valencia. Che chiede l’aiuto della Juve sul salario, dato che il brasiliano non intende rinunciare ad un centesimo: la trattativa si gioca sulla percentuale coperta dagli spagnoli, da Torino vorrebbero almeno un 40-50%. Non impossibile, ma è una manovra delicata, dato che le casse del presidente Peter Lim non sono certo piene.

GUARDA ANCHE: Il commovente saluto di Mertens a Napoli

FARE SPAZIO – Ci vorrà del tempo anche perché il Valencia non ha posto, allo stato attuale, per altri extracomunitari in rosa. Ecco perché dalle parti del Mestalla si cercano acquirenti per l’uruguayano Maxi Gomez. Una volta fatto spazio all’interno della rosa, sarà tempo di chiudere la trattativa. E a sua volta Arthur farebbe spazio a Paredes, che il suo sì alla Juve, lui in toto, l’ha già detto…

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli