Juve, dalla Spagna: il Manchester United chiama Cristiano Ronaldo

·2 minuto per la lettura

Una voce clamorosa rimbalza dalla Spagna e precisamente dal quotidiano As che, anche dopo l'addio al Real Madrid nell'estate 2018, è rimasta molto attenta alle vicende di Cristiano Ronaldo. L'attaccante della Juventus è al centro di moltissimi rumors di mercato da diverso tempo, alimentati dal rischio che il club bianconero fallisca l'accesso alla prossima Champions League e dal trasloco "sospetto" delle sue autovetture di lusso dalla villa di Torino nella quale abita verso una località non definita, avvenuto in settimana. Una manovra svoltasi nel cuore della notte, quando nessuno - o quasi - poteva notarla, il che ha dato molto da parlare anche nelle ore precedenti alla finale di Coppa Italia poi conquistata a spese dell'Atalanta. Ebbene, secondo As, negli ultimi giorni ha ripreso corpo l'ipotesi suggestiva di un ritorno di CR7 al Manchester United a 12 anni di distanza dalla sua partenza.

IL CONTATTO - Per il quotidiano di Madrid, l'allenatore dei Red Devils Ole Gunnar Solskjaer avrebbe già avuto un contatto telefonico con l'asso portoghese, che sarebbe lieto di chiudere un cerchio nella sua carriera, tornando nel club che gli ha permesso di consacrarsi sulla scena internazionale, prima di concludere in maniera definitiva nella squadra in cui è cresciuto, lo Sporting Lisbona. Nessuna decisione è stata ancora presa, perché un ruolo importante nella scelta di Ronaldo sulla sua eventuale prossima destinazione potrebbe giocarla la qualificazione o meno della Juventus alla prossima Champions. In caso di vittoria a Bologna domenica sera e contemporaneo passo falso di Napoli o Milan, per i bianconeri si riaprirebbero inaspettatamente le porte di una competizione che sembrava essere evaporata dopo l'inopinata sconfitta interna contro i rossoneri del 9 maggio scorso, modificando forse anche alcuni dei piani di ridimensionamento in caso di retrocessione in Europa League.

LA JUVE FA IL PREZZO - Ronaldo è legato alla Juventus da un contratto fino a giugno 2022 e percepisce un ingaggio di 30 milioni di euro, un fardello che si è fatto particolarmente pesante in questi mesi di crisi generata dalla pandemia e che non ha risparmiato nemmeno le casse della Vecchia Signora. Secondo As, nel caso in cui si consumasse un addio anticipato la prossima estate, la Juventus fisserebbe in 25 milioni il prezzo di vendita del campione di Madeira, cifra ampiamente alla portata di un Manchester United entusiasmato dall'ipotesi di affiancare una stella della grandezza di Ronaldo ai tanti talenti del proprio reparto offensivo, Rashford e Greenwood su tutti, per tornare competitivo per il titolo in Inghilterra e lanciare il guanto di sfida al City di Guardiola.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli