Juve, frenata nella trattativa per Rabiot al Manchester United: le pretese della madre Veronique

Frenata nella trattativa tra Manchester United e Juventus per Adrien Rabiot. Qualche giorno fa gli inglesi erano arrivati a Torino per trattare il passaggio del centrocampista in Premier, un'operazione che sembrava ben avviata. Ora invece un intoppo che rischia di far saltare tutto.

SCOGLIO - Le due società hanno trovato l'accordo, ma tra il giocatore e il club di Manchester invece è ancora fumata nera. La madre-agente del francese non si è mossa dalla sua richiesta: vuole 9/10 milioni di euro. I Red Devils non vanno oltre i 6,5 fissi più bonus fino ad arrivare a 8. Veronique gioca infatti sul fatto che il suo figlio/assistito andrà in scadenza nella prossima stagione e, da parametro zero, chiederà uno stipendio simile. Spetta ora allo United decidere se fare questo sforzo ora o provarci nella prossima estate, e per ora è da barrare l'opzione A.

RALLENTAMENTO - Ecco dunque dove si è arenata la trattativa, con il giocatore che starebbe pensando di optare per la permanenza a Torino, anche per poter giocare la Champions League. Un ulteriore problema per la squadra di ten Hag, già in crisi in campionato. Una grana anche per la Juve che preferiva cedere il centrocampista e rivolgersi poi al Psg per l'obiettivo numero uno per la mediana: Leandro Paredes. Un affare che rischia di sfumare e bloccare il mercato dei bianconeri.