Juve, Kean jolly sul mercato: la contropartita giusta per due scambi

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

"Work in progress". Lavori in corso per il futuro di Moise Kean. L'avevano scritto gli agenti qualche giorno fa con un post su Instagram, segnale che intorno al giocatore potrebbe muoversi qualcosa. L'attaccante classe 2000 ha ancora un anno di prestito alla Juventus (a 4 milioni) dall'Everton prima che scatti l'obbligo di riscatto a 28 milioni (più eventualmente altri 3 di bonus), ma tra le idee dei bianconeri c'è anche quella di prenderlo a titolo definitivo con una stagione d'anticipo e usarlo come contropartita per arrivare ad altri obiettivi.

LO SCAMBIO COL PSG - Kean piace a West Ham e Psg, dove c'è Leandro Paredes, vecchio pallino della Juventus. La miglior stagione nella carriera di Moise è stata proprio a Parigi, dove in una sola stagione ha totalizzato 17 gol in più di 40 partite. I bianconeri stanno lavorando per il ritorno di Pogba ma non è escluso che possa prendere corpo l'idea di scambio Paredes-Kean.

LO SCAMBIO CON L'ATLETICO - L'altra pista è quella che può portare Moise in Spagna, a Madrid. Sponda Atletico. Con i Colchoneros c'è una situazione aperta legata al futuro di Alvaro Morata: il diritto di riscatto da parte della Juve è scaduto, la richiesta è sempre quella di 35 milioni ma l'idea dei dirigenti bianconeri era quella di investire non oltre 15 milioni di euro (oltre ai 20 già spesi per il prestito biennale, 10 a stagione). La distanza tra le parti è ancora ampia, si sta cercando l'incastro giusto che possa accontentare tutte le parti e quella di inserire Kean come contropartita può essere una possibile soluzione. Al momento è solo un'idea, ma la Juve ha un jolly tra le mani: Kean può essere la contropartita da scambiare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli